Sistemi di tornitura made in Cesena sbarcano in Europa

Si chiama Sistemi di Tornitura, opera a Case Missiroli di Cesena, ed è una ditta che da anni ha lanciato il suo export in Austria, Germania e Svizzera. E si può dire che, ormai, abbia una porta aperta sull’Europa

Si chiama  Sistemi di Tornitura, opera a Case Missiroli di Cesena, ed è una ditta che da anni ha lanciato il suo export in Austria, Germania e Svizzera. E si può dire che, ormai, abbia una porta aperta sull’Europa. La sua produzione riguarda particolari torniti in metallo su disegno espresso del cliente. Qualità, rispetto delle tempistiche concordate, affidabilità e competitività sui prezzi, sono i segreti del successo della ditta di Alberto Piccini fondata nel 1994 a livello famigliare e poi ingranditasi nel 1998 divenendo l’attuale Sistemi di Tornitura nel 2001. Conta quindici dipendenti ed è dunque una piccola-media impresa italiana, la tipologia prevalente nel panorama industriale del Bel Paese.

Ma il titolare ha subito creduto nell’appoggio di Co.Mark, società di servizi di temporary management in outsourcing per l’internazionalizzazione delle PMI, e ha voluto votare all’export la propria azienda. I risultati non hanno tardato ad arrivare: più 30% di fatturato estero e commesse di oltre 500mila euro sui mercati d’oltralpe. Le preoccupazioni non mancano, visto che i “competitor” spagnoli, bulgari e rumeni possono contare su minor pressione fiscale e minor costo del lavoro, ma Piccini non ha dubbi: «Abbiamo puntato su specializzazione, cura del cliente, macchinari di alto livello. Siamo in grado di produrre tre milioni di pezzi all’anno tutti garantiti da alti livelli qualitativi. Questo è il segreto del nostro successo…».

Il titolare ha fortemente creduto fin dall’inizio nell’importanza di guardare anche ai mercati internazionali diversificando il proprio portfolio clienti. Questo approccio dinamico e proattivo, a distanza di quattro anni dall’avvio dei rapporti di collaborazione con Co.Mark, ha portato l’azienda a creare e consolidare i propri rapporti con i clienti stranieri e raddoppiare, di anno in anno, il quantitativo di merce prodotta e destinata a mercati diversi da quello italiano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento