Aumentano bar e ristoranti: nuovo contratto di lavoro ai "raggi x" al convegno Fipe

Il nuovo contratto sarà presentato alla sala convegni della Chiesa dei Servi presso Casa Artusi a Forlimpopoli giovedì alle 15.45 ad un convegno promosso da Confcommercio Forlì-Cesena, Fipe Confcommercio e Cooperativa stabilimenti balneari di Cesenatico

Non si arresta la crescita di i pubblici esercizi nel territorio provinciale: il Cesenate e il Forlivese sono fra i territori con il rapporto più alto tra bar e ristoranti e residenti e questa categoria resta quella più vivace negli ultimi anni anche per quel che concerne l'apertura di nuove attività. Un settore protagonista in termini quantitativi, ma soprattutto qualitativi, con attività che sono la cartina di tornasole dell'ospitalità territoriale. Le migliaia di imprese nei comuni provinciali danno lavoro a un esercito di collaboratori a favore dei quali è stato firmato il primo vero contratto nazionale di lavoro per i dipendenti dei settori dei pubblici esercizi, della ristorazione collettiva e commerciale e del turismo.

Ad essere interessati sono bar, ristoranti, trattorie, pizzerie, pub, mense scolastiche ospedaliere e aziendali, grandi aziende della ristorazione commerciale multi localizzata, imprese della ristorazione collettiva, cooperative della ristorazione, stabilimenti balneari, discoteche e sale giochi. Il nuovo contratto sarà presentato alla sala convegni della Chiesa dei Servi presso Casa Artusi a Forlimpopoli giovedì alle 15.45 ad un convegno promosso da Confcommercio Forlì-Cesena, Fipe Confcommercio e Cooperativa stabilimenti balneari di Cesenatico.

Tema dell'incontro sarà “Gli aspetti del nuovo contratto di lavoro, sintesi sulle ispezioni e strategie di difesa”. Aprirà i lavori Augusto Patrignani, presidente Confcommercio Imprese per l’Italia Forlì Cesena. Seguiranno gli interventi Angelo Malossi, presidente Fipe Forlì Cesena; Roberto Calugi, direttore generale Fipe; Paola Fontanelli, consulente delegazione sindacale Fipe; e Beatrice Danesi, consulente del Lavoro. Le conclusioni sono affidate ad Ivano Benazzi, vicepresidente Fipe Forlì Cesena.

“La prima risorsa di un'impresa sono i suoi collaboratori, l'elemento umano da cui non si può prescindere – tiene a sottolineare Patrignani – e pertanto i successi imprenditoriali nascono sempre quando la squadra rema nella stessa direzione ed è nell'interesse di tutti che chi lavora sia messo nelle condizioni migliori per operare bene e con profitto: questo è sempre il primo obiettivo dell'imprenditore serio e attrezzato, a maggior ragione in quelle attività come  i pubblici esercizi in cui si lavora gomito a gomito- Siamo lieti che i vertici nazionali siano presenti a questa importante iniziativa di Fipe e della nostra Unione, a riprova che stiamo lavorando nella giusta direzione a tutela di imprese e loro collaboratori”.

“Il nuovo contratto - entra nello specifico Malossi - è fortemente  innovativo, in risposta alle attuali necessità del mercato del lavoro. Interessa oltre un milione di addetti di un settore dove operano più di 300mila imprese, con un fatturato di oltre 80 miliardi di euro. Aumento in busta paga, rafforzamento dell’assistenza sanitaria integrativa, durata quadriennale e importanti innovazioni mirate al recupero di produttività costituiscono una base equilibrata partendo dalla quale è possibile salvaguardare un mercato nell’interesse di tutti i protagonisti,  lavoratori, consumatori e imprese. Grazie all’impegno e al senso di responsabilità di tutti i firmatari  è stato possibile dare un contratto di riferimento per uno dei settori strategici e di punta del made in Italy. Siamo certi che le importanti innovazioni previste dal contratto, che garantiranno una maggiore flessibilità operativa, saranno la leva per favorire quel recupero di produttività necessario per sostenere gli investimenti migliorativi e rafforzare lo sviluppo di un settore chiave dell’economia italiana".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento