menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Analisi di Confartigianato: "Le imprese montane hanno retto meglio alla crisi"

E' il quadro emerso dalla tavola rotonda tenutasi in occasione della Festa dei 70 anni della Confartigianato cesenate e dei 40 anni di presenza dell'associazione a Sarsina (dove ha sede in piazza Pisone), svoltasi al centro culturale di Sarsina

"Le imprese montane sarsinati, così come quelle più in generale della Valsavio, hanno tenuto più di quelle di pianura in questi lunghi anni di crisi, inoltre il ricambio generazionale al timone delle imprese è un fenomeno non occasionale, tant'è che alcune aziende sono di terza e quarta generazione. E sono in corso anche interventi per promuovere l'imprenditoria e l'occupazione femminile, come il progetto "Io mi assumo" di cui sono partner il Comune di Sarsina e Confartigianato". E' il quadro emerso dalla tavola rotonda tenutasi in occasione della Festa dei 70 anni della Confartigianato cesenate e dei 40 anni di presenza dell'associazione a Sarsina (dove ha sede in piazza Pisone), svoltasi al centro culturale di Sarsina, alla presenza del sindaco Luigino Mengaccini, nel corso della quale sono stati premiati una sessantina di artigiani associati di lungo corso, su un totale di 415.

"Le nostre imprese di vallata - ha rimarcato la presidente di Confartigianato Valle Savio Elsa Angela Cangini - sono radicate nel territorio e in questi anni di seria difficoltà hanno sostanzialmente tenuto, tant'è che il numero dei nostri associati è rimasto stazionario, pur faticando, a causa anche del gap con la pianura, per quel che attiene la dotazioni di servizi e infrastrutture. Questa situazione favorevole è  il frutto di imprese innovative e di qualità, in cui i giovani crescono e ricevono il testimone dei genitori, e anche di un attaccamento al territorio che produce grande coesione sociale e ricchezza per la comunità. Servono tuttavia interventi più efficaci sul piano fiscale, burocratico e delle politiche incentivanti per sostenere le imprese che operano in territori più svantaggiati anche attraverso il concorso delle aree pianeggianti in una logica di piena integrazione territoriale".

"Quello che è emerso dal dibattito con le imprese Sampierana e Belli Freschi srl - rimarca Stefano Ruffilli moderatore della tavola rotonda e membro del Gruppo di Presidenza Confartigianato - è proprio questo dinamismo imprenditoriale che non si lascia irretire dalle indubbie difficoltà del fare impresa specie in montagna. Le nostre celebrazioni del 70° anniversario della nascita vogliono sì celebrare il fervido passato associativo di cui siamo orgogliosi, ma soprattutto riflettere su come potenziare per il presente e il futuro il sistema imprenditoriale e rendere sempre più efficace il suo accompagnamento sul mercato da parte nostra". La partecipazione alla mostra sui 40 anni di storia associativa a Sarsina allestita nella sede di piazza Pisone è stata molto alta e non solo da parte di imprese e addetti ai lavori, ma di tutti i sarsinati. Confartigianato associa nel Sarsinate 415 imprese. I soci più anziani premiati sono il calzolaio Ezio Negosanti, 80 anni e il fornaio Romano Baciocchi, 75 anni, istituzioni cittadine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento