Amadori investe sul futuro e punta sui giovani laureati in ingegneria

Amadori ha deciso di mettere a disposizione 15 borse di studio a totale copertura dei costi di partecipazione

Amadori, l'azienda agroalimentare specializzata nel settore avicolo, con il supporto scientifico di Bbs, ha dato vita a un progetto che mira a valorizzare giovani talenti laureati in ingegneria. È su queste basi che unedì ha preso il via Amadori Graduate Program, un programma di alta formazione rivolto a laureati e laureandi in Ingegneria gestionale, meccanica, elettronica, telecomunicazioni. Amadori, infatti, ha deciso di mettere a disposizione 15 borse di studio a totale copertura dei costi di partecipazione. Amadori, con la collaborazione scientifica di Bologna Business School, ha avviato un percorso di sviluppo delle capacità manageriali, ispirato al modello di business Amadori e orientato a tematiche di Operations Management & Smart Manufacturing, Digital Transformation, Agritech, Industry 4.0, Supply Chain, Internet of Things.

"Amadori Graduate Program è un progetto strategico, che s’inserisce nel processo di trasformazione che il nostro Gruppo sta attuando nell’ambito del nuovo piano industriale - ha spiegato Gianluca Giovannetti, drettore "Centrale Innovazione e Servizi Business di Amadori -. Abbiamo obiettivi di lungo periodo, che vanno oltre le fondamentali azioni di talent management. Vogliamo contribuire a sviluppare talenti da inserire nel nostro Gruppo e, comunque, offrire loro l’opportunità di esprimersi al meglio, confrontandosi durante il percorso di alta formazione con una realtà complessa e in continua evoluzione".

"I nostri progetti di acquisizione e sviluppo dei talenti, di cui Amadori Graduate Program rappresenta un pilastro - ha continuato Giovannetti -, si identificano come una vera e propria iniziativa industriale, alla pari degli investimenti tecnologici e in nuove infrastrutture. Investire in risorse umane, infatti, farà sempre di più la differenza, perché solo professionisti con competenze innovative e nuovi skills potranno far performare al meglio le straordinarie opportunità che l’industria 4.0 ci mette a disposizione".

Il programma durerà complessivamente 9 mesi e si articolerà in due fasi: la prima, 3 mesi di formazione in aula e una seconda di internship della durata di 6 mesi. "Il Graduate Program Amadori rappresenta un interessante modello di integrazione tra università e mondo aziendale dove le competenze acquisite dagli studenti durante il percorso di laurea vengono integrate e approfondite su tematiche quali industria 4.0, digital transformation e soft skills - ha commentato Matteo Mura, direttore didattico del programma e professore in Ingegneria Economico Gestionale -. Il programma costituisce anche un esempio di corporate citizenship nel quale un gruppo industriale privato decide di investire per formare quindici giovani laureati".
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento