rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Economia

"Notizie allarmanti sulla banca e investitori preoccupati. Non si ripetano storie tristi del passato"

"La nostra associazione - il monito - non vuole che si ripetano le tristi storie già verificatesi nel passato con altri precedenti istituti bancari"

"Negli ultimi giorni, sugli organi di stampa locali, si stanno apprendendo notizie allarmanti in merito allo stato dell’Istituto bancario Credito Cooperativo Romagnolo ed il suo futuro. Di fatto, nel corso di questi mesi, abbiamo assistito alle dimissioni in blocco dell’intero collegio sindacale, organo di controllo per eccellenza, nonché di quattro membri del Cda". Le sorti della banca locale iniziano a preoccupare ed interviene con una nota il Presidente di Adoc Forlì-Cesena, l'avvocato Francesco Amato. Rappresenta l'Associazione per la Difesa e l'Orientamento dei Consumatori.

Dettaglia: "Proprio le dimissioni improvvise in blocco del collegio sindacale che ha, si badi, il compito di controllare l'amministrazione della società, di vigilare sull'osservanza della legge e dell'atto costitutivo e di accertare la regolare tenuta della contabilità sociale, ha scatenato il timore dei consumatori-soci di veder depauperati i loro investimenti", questo l'allarme. "Diversi di loro, infatti, hanno espresso presso la nostra associazione perplessità riguardo a tale situazione, con l’impossibilità di capire quali saranno le reali sorti dell’ultimo istituto bancario di matrice Cesenate sul nostro territorio".

"La nostra associazione - il monito - non volendo che si ripetano le tristi storie già verificatesi nel passato con altri precedenti istituti bancari (vedi Cassa di Risparmio di Cesena o ancora Banca Romagna Cooperativa-Credito Cooperativo Romagna Centro e Macerone) auspica un chiarimento, una maggiore trasparenza e maggiore disponibilità al dialogo da parte dei vertici di Credito Cooperativo Romagnolo, questo a tutela dei soci-clienti-consumatori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Notizie allarmanti sulla banca e investitori preoccupati. Non si ripetano storie tristi del passato"

CesenaToday è in caricamento