Campomaggi pronta a ripartire dopo l'inferno di fuoco: "Passione e determinazione"

Il titolare, attraverso un post su Facebook, ha spiegato che l'inferno di fuoco "ha compromesso parte degli edifici, fortunatamente senza nessun danno alle persone, che sono sempre quelle che rendono un'azienda grande".

"Manterremo la stessa determinazione e passione che abbiamo sempre impiegato nel nostro lavoro". Marco Campomaggi risponde così all'affetto dei cittadini dopo il devastante incendio che ha colpito lunedì sera la "Campomaggi Caterina Lucchi" di San Carlo. Il titolare, attraverso un post su Facebook, ha spiegato che l'inferno di fuoco "ha compromesso parte degli edifici, fortunatamente senza nessun danno alle persone, che sono sempre quelle che rendono un'azienda grande".

Partite le indagini: acquisite le immagini della videosorveglianza

L'imprenditore è rimasto colpito dalle manifestazioni di solidarietà: "Siamo sinceramente commossi dalla vicinanza dei nostri clienti e da tutte le persone che ci stanno mostrando il loro sostegno, anche attraverso i social, che in questi casi si dimostrano un importante strumento per annullare le distanze e amplificare il senso di umanità".

VIDEO: Il day after il tremendo incendio
VIDEO: Il devastante incendio nell'azienda di pelletteria

Le reazioni - La politica si stringe intorno all'azienda cesenate
Le reazioni - Sbigottimento sui social: "Imprenditori forti, reagiranno"

"E’ importante per noi ringraziarvi di cuore e dirvi che manterremo la stessa determinazione e passione che abbiamo sempre impiegato nel nostro lavoro. Pertanto, è garantita la normale attività di vendita sia del sito web che negli store di riferimento", conclude Campomaggi. Al momento è difficile dire con precisione cosa ha provocato il rogo. La pista più plausibile è quella di un cortocircuito, sembra escludersi l'ipotesi dolosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le prime indagini sono partite intorno alle 13 di martedì, quando i vigili del fuoco hanno autorizzato gli inquirenti ad entrare all'interno dei locali bruciati, una volta messi in sicurezza dalle fiamme. Saranno i tecnici specializzati dei Vigili del Fuoco, così come la Polizia Scientifica, a cercare di risalire all'origine della prima fiamma che poi si è diffusa a tutta l'area centrale dello stabilimento. L'inchiesta viene seguita dal personale del Commissariato di Cesena, presso cui è stata depositata la denuncia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il virus torna a preoccupare nel Cesenate, cinque casi nelle ultime 24 ore

  • Forte temporale nel cuore della notte: albero crolla su un'auto in sosta

  • Coronavirus, aggiornamento domenicale della Regione: cinque nuovi casi nel cesenate

  • "Ragazzi cacciati perché autistici", l'area di servizio si scusa: "Un equivoco, vogliamo fare una donazione"

  • A Cesena in arrivo due nuovi T-Red, quasi 1000 multe per il superamento della linea d'arresto

  • Paura in E45, scontro tra due auto: una finisce ruote all'aria

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento