Agenti immobiliari fuori dal tunnel: le compravendite sono in netto rialzo

. Durante l’incontro è stato siglato un accordo tra Fimaa Forlì-Cesena e Ri-Genera Impresa, il laboratorio gestionale nato in seno alla Confcommercio cesenate per affiancare le aziende nella gestione economica e finanziaria

Agenti immobiliari fuori dal tunnel della stagnazione: le compravendite sono in netto rialzo.Cesena e Forlì capitali degli agenti immobiliari con un’iniziativa di alto livello a cui è intervenuto il presidente nazionale Fimaa Confcommercio. Mentre la ripresa delle compravendite nel mercato immobiliare territoriale si attesta su una percentuale di incremento del 7-8%, gli agenti immobiliari della Fimaa Confcommercio, presieduta dal cesenate Pietro Corica, si stanno attrezzando per incrementare il livello dei servizi alla clientela. 

Il presidente nazionale Fimaa Taverna, prestigioso ospite dell'incontro tenutosi alla chiesa dei Servi di Casa Artusi a Forlimpopoli, ha messo in luce la crescita delle compravendite:è diventato più facile ottenere un mutuo per l’acquisto della casa, inoltre buona parte delle borse mondiali sono sulle montagne russe, e le difficoltà del sistema bancario italiano nonché le normative europee di settore spaventano, e non rincuora neanche l’impennata delle quotazioni dei beni rifugio: questi sono tutti aspetti contingenti di grande importanza per il mercato del mattone. Tuttavia a fare la differenza è  il rinnovato clima di fiducia di famiglie e imprese che si respira dopo tanti anni di grande difficoltà che avevano messo alle corde l’intero settore immobiliare”.

Si è costituito il sindacato unitario Fimaa Forlì-Cesena guidato da Pietro Corica, che ha promosso martedì un interessante incontro nella chiesa dei Servi a Casa Artusi di Forlimpopoli sul tema “Antiriciclaggio, responsabilità e obblighi per agenti d’affari in mediazione”, che ha messo ai raggi X la normativa antiriciclaggio. “Nella filiera immobiliare – dichiara il presidente Corica – si tratta di un passaggio centrale: nel momento in cui si un’operazione dobbiamo avere tutta una serie di documenti, un pacchetto che deve essere verificato e che può mettere in condizione il notaio di velocizzare il proprio lavoro”. Fimaa ha sottoscritto un protocollo d’intesa in Comune a Cesena tra notai e ordini tecnici (geometri, ingegneri, architetti e i periti agrari) che ufficializza la dichiarazione di conformità urbanistica catastale, per garantire a cittadini e professionisti coinvolti la certezza della regolarità. “Stiamo lavorando – aggiunge Corica - per stringere un protocollo d’intesa anche con i notai, per dare più garanzie ai clienti e per rendere più agile e sicura la compravendita”.

All’incontro, aperto dal presidente Confcommercio Augusto Patrignani è intervenuto, come detto, anche il presidente nazionale Fimaa Santino Taverna, oltre agli esperti relatori.  Durante l’incontro è stato siglato un accordo tra Fimaa Forlì-Cesena e Ri-Genera Impresa, il laboratorio gestionale nato in seno alla Confcommercio cesenate per affiancare le aziende nella gestione economica e finanziaria. “Affiancheremo gli agenti con consulenze e formazione”, rimarca il direttore di Ri-Genera Alberto Pesci. Nella foto i relatori del convegno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento