menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Adeguamento anti-incendio degli hotel, fissati i termini

E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge di conversione del decreto milleproroghe, – legge 27 febbraio 2015, n. 11 (Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28 febbraio 2015)- all’interno della quale (articolo 4, comma 2) risulta confermato l’ulteriore slittamento del termine

E' stata definitivamente stabilita la scadenza per l’adeguamento antincendio delle strutture alberghiere:

E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge di conversione del decreto milleproroghe, – legge 27 febbraio 2015, n. 11 (Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28 febbraio 2015)- all’interno della quale (articolo 4, comma 2) risulta confermato l’ulteriore slittamento del termine per gli adeguamenti di prevenzione incendi al 31 ottobre 2015, rispetto al termine del 30 aprile 2015 previsto dal decreto legge del 24.12.2014.
 

La proroga riguarda le strutture alberghiere con oltre 25 posti letto, esistenti alla data di entrata in vigore del decreto ministeriale 9 aprile 1994, che siano in possesso dei requisiti per l'ammissione al piano straordinario biennale di adeguamento antincendio di cui al decreto ministeriale 16 marzo 2012 e successive modificazioni.
 

Ricordiamo che i requisiti per l’ammissione al piano straordinario di adeguamento antincendio, di cui al decreto ministeriale 16 marzo 2012 e successive modificazioni, devono risultare esistenti alla data del 1° marzo 2014. Il Ministero dell’Interno ha chiarito che la domanda di ammissione al piano può essere presentata in ogni momento, dichiarando e asseverando di avere i requisiti dalla data del 1° marzo 2014, o di essere stato chiuso a decorrere dal 1°marzo 2014, o di aver esercito da quella data con non più di 25 posti letto (cfr. nostra circolare n. 103 del 2014).
 

E’ stato inoltre prorogato il termine per gli adeguamenti antincendio per residence, rifugi e campeggi, scaduto il 7 ottobre 2014, al 7 ottobre 2016 (articolo 4, comma 2 bis). Tale proroga è però subordinata alla presentazione del progetto di adeguamento ai Comandi dei Vigili del Fuoco, ai sensi dell’articolo 3 del dpr 151/2011, entro il 1° novembre 2015 (articolo 4, comma 2 ter), sempre che la valutazione del progetto da parte dei Comandi sia obbligatoria (attività di cui alle categorie B e C dell'Allegato I del dpr 151/2011) e fermi restando gli adempimenti previsti dall’articolo 4 del dpr 151/2011.
 

Il Presidente Giancarlo Barocci ricorda, che questo è un risultato non scontato e raggiunto grazie anche ai tempestivi interventi, alle proposte e alle iniziative fatte dalla Associazione di Cesenatico che ha denunciato la situazione di crisi in cui si trova il settore turistico balneare, visti anche i recenti danni causati alla categoria dalle forti mareggiate. In ogni caso ribadisce Barocci gli albergatori sono impegnati a continuare le loro attività nella massima sicurezza ed accoglienza per i turisti. Gli uffici dell’ADAC con i loro esperti sono a disposizione fin da subito per eventuali chiarimenti ed informazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Casa

Come eliminare l'odore del fumo in casa? Ecco tutti i segreti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento