A Macfrut si discute del futuro dell'uva da tavola: ecco "Table grape meeting"

Un grande congresso internazionale, con player da tutto il mondo, dedicato a uno dei prodotti ortofrutticoli di punta del nostro Paese

A Macfrut un grande convegno internazionale dedicato a una delle eccellenze del made in Italy: l’uva da tavola. Con una produzione annua di circa 1 milione di tonnellate su una superficie di 47.000 ettari, l’Italia è il primo produttore europeo di uva da tavola, seguito da Grecia e Spagna. In questo scenario si inserisce l’idea di organizzare questo evento di respiro mondiale, con l’obiettivo di fare il punto della situazione su un settore in continuo movimento e ricco di potenzialità.

Il “Table Grape Meeting”, questo il titolo, si svolgerà nella giornata di venerdì 10 maggio 2019 alla Fiera di Rimini e avrà come focus di discussione l’innovazione varietale, partendo dai programmi di sviluppo italiani, passando attraverso le nuove varietà internazionali in produzione in Italia per arrivare a delineare quali saranno le nuove varietà che rimodelleranno i mercati.

E che l’uva da tavola rivesta un ruolo importante nel nostro Paese lo testimonia un dato: nelle due principali aree di produzione, Puglia e Sicilia, che coprono rispettivamente il 75% e il 25% della superficie coltivata, negli ultimi dieci anni è cresciuta enormemente la produzione di uva senza semi, tanto che in Puglia rappresenta il 30-35% della produzione totale.

L’evento a Macfrut sarà suddiviso in due sessioni: nella prima parte alcuni tra i principali player del settore interverranno sul tema della innovazione varietale portando la loro esperienza concreta e il loro punto di vista sugli sviluppi futuri. La seconda parte del focus ospiterà una tavola rotonda di confronto a cui parteciperanno relatori europei e internazionali provenienti da Paesi leader nella produzione e nella importazione di uva da tavola. Il dibattito sarà incoraggiato dalla proiezione di videointerviste ai principali produttori italiani che forniranno spunti alla discussione e al confronto. Il Meeting è rivolto a produttori, buyer, technologist e importatori italiani e stranieri.

Nei tre giorni della fiera, per i produttori di uva espositori, sono previste apposite sessioni di incontri B2B con importatori e Gdo internazionale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Cosa si può fare in 'zona arancione'? Le faq con le risposte a tutte le domande

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento