8 marzo, Cna Forlì-Cesena rinnova l’impegno contro la violenza di genere

Inoltre Cna ha dato la propria disponibilità a collaborare con i Centri Donna per informare e sensibilizzare imprenditori e i cittadini sul tema e per informare sui servizi esistenti sul territorio

In occasione della Giornata Internazionale della donna, Cna Forlì-Cesena conferma un'importante iniziativa di sostegno alla prevenzione e al contrasto alla violenza di genere. L'associazione rinnova quindi il suo sostegno alle attività che le istituzioni svolgono sul territorio per contrastare la violenza contro le donne ed aiutare le vittime di violenza e maltrattamenti. Cna Forlì-Cesena, in accordo con le proprie dipendenti, da tanti anni destina le risorse rivolte all’acquisto dei tradizionali omaggi per l’8 marzo a sostenere una iniziativa a sostegno delle donne.

Le donazioni sono destinate ai servizi di supporto alle vittime di violenza. Inoltre Cna ha dato la propria disponibilità a collaborare con i Centri Donna per informare e sensibilizzare imprenditori e i cittadini sul tema e per informare sui servizi esistenti sul territorio, ed a cui è possibile rivolgersi in caso di necessità. Iniziativa purtroppo quanto mai attuale, come testimoniano i dati divulgati nei giorni scorsi, che vedono i casi di maltrattamento in aumento nel nostro territorio.

"Già in diverse occasioni abbiamo promosso e collaborato a iniziative di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne - commenta la presidente di Cna Impresa Donna Forlì-Cesena, Elena Balsamini -. È un impegno che rinnoviamo e del quale come imprenditrici associate a Cna andiamo particolarmente orgogliose, perché crediamo sia necessario tenere alta l’attenzione su questi temi, che si intrecciano con la possibilità per le donne di costruire propri percorsi autonomi di vita. Oggi sono oltre 3.000 le imprenditrici associate a CNA Forlì-Cesena su un totale di 11.000 soci; i settori in cui le imprenditrici sono più presenti sono il settore dei servizi alla comunità per il 25%; il settore benessere per il 15%; la produzione per il 14% e l’alimentare per il 13%".

"Cna Forlì-Cesena - spiega il presidente territoriale Lorenzo Zanotti - è una rete articolata, alla quale fanno riferimento oltre 40.000 cittadine e cittadini, considerando i nostri collaboratori, le imprese associate e i loro dipendenti, nonché i pensionati aderenti. Insieme possono costituire una massa critica significativa per portare avanti azioni importanti su vari versanti. Il contrasto alla violenza di genere è uno di questi: infatti tutti insieme, donne e uomini, possiamo dare un contributo a combattere la violenza, partendo dal favorire un grande cambiamento culturale. Lo facciamo sostenendo concretamente importanti servizi di contrasto e sensibilizzazione nelle due città in cui le nostre imprenditrici sono più presenti: Forlì e Cesena".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento