Economia

Realizzano il loro sogno e aprono un negozio di abbigliamento: scommessa in rosa

L'inaugurazione del nuovo negozio di abbigliamento MoeMa in via Fantaguzzi, che avverrà domenica 30 maggio alle 17 alla presenza del sindaco Enzo Lattuca

L'inaugurazione del nuovo negozio di abbigliamento MoeMa in via Fantaguzzi, che avverrà domenica 30 maggio alle 17 alla presenza del sindaco Enzo Lattuca, dimostra come il mestiere di commerciante al dettaglio, oltreché utile, anzi indispensabile alla collettività, sia appetibile e gradito a chi lo fa.

Lo hanno raccontato al presidente di Confcommercio Augusto Patrignani, al direttore Giorgio Piastra, alla coordinatrice sindacale Lisa Brigliadori e al membro di giunta Alverio Andreoli, le due neotitolari associate a Confcommercio Marilena Gobbi, cesenate, e Monica Zoffoli, cervese, amiche storiche, che hanno realizzato il loro sogno comune: aprire un negozio di abbigliamento. Si è trattato di un incontro familiare in cui i vertici di Confcommercio hanno fatto gli auguri in anteprima alle neo-negozianti dopo averle accompagnate nella fase importante della gestazione e della realizzazione del progetto con tutte le consulenze del caso.

“Abbiamo creato - dicono Monica e Marilena – il nostro di negozio di abbigliamento femminile con tutti i capi, di intimo, accessori e calzature inclusi, veramente no target per tutte le fasce, e abbiamo sintetizzato la filosofia nel marchio, che è stato studiato da un grafico. Esso ci identifica ed esprime la nostra mission. La M maiuscola è costituita da due 1 che si guardano e la “o" ha la fisionomia di una luna nuova che quando nasce è occasione per formulare desideri, e il motivo viene ripresa anche nella a, che evoca la luna nera. Il senso è chiaro: ciò che conta è l'unità fra noi, il desiderio di essere felici con il nuovo lavoro, acquisendo e accontentando la la clientela non solo grazie ai capi, di varie marche che abbinino eccellenza del prodotto e ottimo rapporto qualità prezzo, ma anche la nostra disponibilità e un approccio familiare al cliente”.

“Siamo entrate nella piattaforma 'IosonoCesena' e nei canali social – aggiungono le titolari –: il negozio del terzo millennio deve essere interattivo, ma non può prescindere dal negozio fisico, dall'incontro, dalla socializzazione, dalla interazione con la clientela. Il commercio è relazioni umane, prima di quelle commerciali. Abbiamo trovato i locali in una strada bellissima e storica del centro storico cesenate, un vero e proprio salotto dello shopping e vogliamo onorarla con un negozio che diventi pari al suo livello”.

“Si è trattato di un incontro molto piacevole e formativo anche per noi – rimarca il presidente Confcommercio Augusto Patrignani -: veramente stimolante è stato constatare la passione e l'amore con cui le nuove titolari intraprendono il mestiere di imprenditrici. Certo, ci saranno notti in cui si addormenteranno con più difficoltà con le nuove responsabilità in capo, ma potranno ricevere gratificazioni e gioie impagabili perché fare impresa è il mestiere più bello del mondo, anche se è duro e prende tanto della vita. La apertura di MoeMa è uno spot perfetto per promuovere la bellezza e il ruolo insostituibile del commercio al dettaglio, un ambito lavorativo in cui si si può esprimere compiutamente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Realizzano il loro sogno e aprono un negozio di abbigliamento: scommessa in rosa

CesenaToday è in caricamento