WinRun Italy 2017: ottocento runner per dire "no" alla violenza sulle donne

Una gara non competitiva, e anche una camminata per famiglie e per tutti coloro che desiderano passare alcune ore all'aria aperta

Sono stati circa ottocento, in base al numero di iscritti (450 via internet, ieri 150 e alla partenza di oggi 300), i runner che questa mattina di buon'ora dal piazzale Ambrosini davanti all'Ippodromo del Savio hanno partecipato al WinRun Italy 2017, organizzato dalle sezione cesenate delle  Women in Run,  “Per dire Non alla violenza sulle donne”, fenomeno criminale in grande aumento a livello nazionale anche a Cesena che, secondo  le registrazioni del pronto soccorso del Bufalini, assommano a trecentoquaranta nel 2016, quindi quasi un caso al giorno. Una gara non competitiva, e anche una camminata per famiglie e per tutti coloro che desiderano passare alcune ore all'aria aperta in campagna,  che si è sviluppata in due percorsi di quattro e dieci chilometri lungo la pista ciclo -pedonale del fiume Savio fino a giungere a Martorano di Cesena e da lì ritornare al punto di partenza. Quest'anno l'anticipo della partenza è stato fatto da un gruppo di bambini della locale scuola di basket che con i loro palloni gialli hanno animato il momento.  Il ricavato della competizione andrà a favore del progetto Io+Io=Noi del Centro Donna del Comune di Cesena Settore Scuola e Partecipazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento