Visita del Papa, sarà una giornata storica con almeno 25mila fedeli in centro

Più di 400 uomini in divisa e circa 800 volontari garantiranno la sicurezza e i servizi al pubblico presente

Foto Piero Pasini

Domenica 1 ottobre Cesena si appresta a vivere un evento storico. A 31 anni dalla visita di Papa Woityla, in città arriverà Papa Francesco per festeggiare, insieme alla città, i 300 anni dalla nascita di Pio VI (Papa Braschi) e ad attenderlo nelle piazze  e nelle strade del centro storico, secondo stime approssimative, potrebbero esserci almeno 25 mila persone, già dalle prime ore dell'alba. A volere la sua presenza a Cesena e a ottenerla, grazie alle sue gentili insistenze, è stato il vescovo Douglas Regattieri, molto orgoglioso del risultato ottenuto. 

Papa a Cesena: tutte le informazioni utili per esserci

"Il 31 agosto scorso sono stato ricevuto in udienza privata dal Santo Padre - ha spiegato giovedì il vescovo in conferenza stampa - Sono stati venti minuti di immensa gioia per me, in cui l'ho ringraziato in anticipo per la visita e l'ho informato su alcune situazioni relative a quella giornata e tutte le persone che avrebbero voglia di parlare con lui. E sono davvero tante. E' molto contento di venire a Cesena anche perché non è mai venuto nella nostra città. Sono sicuro che sarà un bellissimo momento per Cesena".

Per quanto riguarda la macchina organizzativa i giochi sono fatti. Nonostante l'amministrazione comunale, le forze dell'ordine e la gendarmeria del Vaticano abbiano ancora in programma incontri per definire gli ultimi particolari dell'evento, la parte più importante dell'organizzazione e della sicurezza sono già stati messi nero su bianco. "La prossima settimana si svolgerà uno degli ultimi incontri organizzativi - ha spiegato il Prefetto Fulvio Rocco De Marinis - stiamo lavorando tutti a fare in modo che la giornata si svolga in tranquillità e serenità". Di gioia e serenità ha parlato anche il sindaco di Cesena Paolo Lucchi che, insieme al vescovo, al presidente della Provincia e al prefetto, andrà a ricevere il Papa all'arrivo in elicottero all'Ippodromo.

Spiega il primo cittadino: "Siamo al lavoro per rendere domenica 1 ottobre una giornata gioiosa e serena. Serena significa nella piena sicurezza. Per questo abbiamo formato 800 volontari che saranno dislocati nei vari punti, sulle strade scenderanno oltre 100 agenti della Municipale e verranno collocati oltre 5 chilometri di transenne. Qualche disagio ci sarà, è inevitabile, soprattutto per chi è residente nel centro storico, ma la portata dell'evento è storica e tutti dobbiamo esserne consapevoli". Saranno disponibili 5 grandi aree di parcheggio e 8 bus che dalle 6 alle 12 faranno da navetta.

Visita del Papa: il programma e il percorso papale nei dettagli

La sicurezza

"Oltre ai 100 poliziotti della municipale - gli ha fatto eco il Questore Loretta Bignardi, a cui è affidata la sicurezza - sono previsti altri 300 uomini circa che si occuperanno di bonificare l'area controllando il percorso e le zone limitrofe. Saremo attivi già dalla sera prima, verso le 19. Dobbiamo rendere possibile l'acceso alle persone che vogliono arrivare alle prime luci dell'alba per prendere i posti migliori". Davide Drei, presidente della Provincia, ha parlato di "dono per tutta la Romagna". "Papa Francesco - ha continuato Drei - troverà una terra accogliente e gioiosa". 

I doni della città

Al Papa verranno consegnate due medaglie entrambe scolpite da Ilario Fioravanti (l'autore delle sculture nel portale del Duomo) che riproducono l'incoronazione della Madonna del Popolo. Il Vescovo Douglas Regattieri, invece, consegnerà un pregiato quadro raffigurante San Vicinio, il secondo patrono, oltre alla Madonna del Popolo, della Diocesi di Cesena-Sarsina (San Giovanni incvece è il patrono della città di Cesena). 

Come prepararsi spiritualmente

A 15 giorni dallo storico evento, molto atteso da tutti, sono in calendario due incontri di catechesi che si terranno in Cattedrale, a Cesena, entrambi con inizio alle 21. Il primo sarà venerdì e vedrà come relatore il nuovo arcivescovo di Ferrara-Comacchio, monsignor Gian Carlo Perego che interverrà sul tema “Una Chiesa in uscita è una Chiesa con le porte aperte”. Il secondo si svolgerà mercoledì 20 settembre e sarà tenuto dall’arcivescovo di Bologna, monsignor Matteo Zuppi, sulla frase di papa Francesco “Ah, come vorrei una Chiesa povera per i poveri”. Infine, nell’imminenza della visita del Pontefice, venerdì 29 settembre (alle 21) si concluderà il percorso di avvicinamento al primo ottobre con una veglia di preghiera presieduta dal vescovo Douglas che si terrà nel santuario di Santa Maria del Monte, a Cesena.

VIDEO: La presentazione del programma della storica visita
VIDEO: Il vescovo Regattieri: "Un grande dono per Cesena"
VIDEO: Il sindaco Lucchi: "Al lavoro per un evento gioioso e sereno"
VIDEO: Davide Drei: "Sentiamo la tensione trasmessa da questo grande Papa"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento