menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Visita del Papa, anche alcune imperfezioni: panificio "segregato" dalle transenne

E' rimasto bloccato dalle transenne per la visita del Papa a Cesena e non è riuscito a vendere niente della sua produzione di quella sera

E' rimasto bloccato dalle transenne per la visita del Papa a Cesena e non è riuscito a vendere niente della sua produzione di quella sera: una giornata andata a vuoto per il Panificio Bolognese. Lo segnala la Confartigianato, che evidenzia comunque come quella di domenica sia stata "una giornata storica grazie al contributo di tutti. Una organizzazione ottima, pur con qualche segnalata criticità". Confartigianato cesenate si complimenta "con chi ha reso possibile la venuta di papa Francesco a Cesena domenica, che entra di diritto negli annali di Cesena. Anche varie attività imprenditoriali, pubblici esercizi, attività commerciali e artigianali hanno offerto il loro contributo, rispondendo presente all'appello del Comune di tenere aperto anche di notte, per coloro che si sarebbero dovuti recare a prendere posto per tempo ai bordi del percorso papale".

Ma non tutto è stato perfetto: “Qualche difficoltà, a onor di cronaca, c'è stata, e la segnaliamo men che mai per spirito polemico (visto anche all'evento a cui questa vicenda è correlato), ma solo in spirito costruttivo, per evitare che incongruenze si ripetano in altre circostanze. Ad esempio il nostro associato panificio Bolognese in via Verzaglia, nel cuore del centro storico, si è ritrovato segregato e bloccato dalle transenne, poste all'accesso di via Strinati e da piazza Amendola. In particolare i titolari affermano di essere sono venuti a conoscenza solo nella notte, all'atto dell'apertura avvenuta alle tre, che piazza Amendola sarebbe stata interdetta anche all'accesso dei pedoni. Il grande quantitativo di prodotti da forno preparato non è stato possibile dunque smaltirlo, ma soprattutto non è stato possibile servire coloro che già dalla notte si disponevano a prender posto per assistere alla venuta del Papa, per l'inaccessibilità del panificio con relativo dispiacere, prima ancora per il danno economico, per l'inutilità del servizio offerto in spirito di collaborazione al bene pubblico per la giornata di Papa Francesco", rileva Confartigianato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento