L’ammiraglio Giorgio Lazio visita il porto di Cesenatico

Lazio è comandante Marittimo Nord di stanza a La Spezia avente giurisdizione su un vasto territorio che comprende ben 7 regioni

Martedì il comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo, il tenente di vascello Roberta Di Donna, e il sindaco, Matteo Gozzoli, hanno ricevuto in municipio l’ammiraglio Giorgio Lazio, comandante Marittimo Nord di stanza a La Spezia avente giurisdizione su un vasto territorio che comprende ben 7 regioni: Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Marche, Umbria, per la sola provincia di Perugia, e Sardegna.

Lazio, arrivato a Cesenatico insieme al capitano di corvetta Enrico Maria Costagliola - Ufficiale Addetto al Comandante Marittimo Nord, ha prima visitato la sede dell’Ufficio Circondariale Marittimo ed incontrato il personale militare in servizio e, successivamente, ha raggiunto il municipio accompagnato dal Comandante del Compartimento Marittimo di Rimini, Capitano di Fregata Pietro Micheli.
Dopo un preliminare incontro in Comune, l’ammiraglio ha raggiunto le Porte Vinciane insieme al sindaco e Luigi Tonini, dirigente del servizio di Protezione Civile del Comune di Cesenatico, per osservare in loco la sala comandi e seguire sul posto la movimentazione delle porte diretta e coordinata da Fabio Lotti e d Paolo Ingretolli del settore protezione civile del Comune di Cesenatico. Alle operazioni erano presenti anche Maurizio Faini di Hera Luce e Giuseppe Astolfi del gruppo Radio Soccorso Cesenatico.

"La visita a Cesenatico dell’ammiraglio Lazio - commenta Gozzoli - ci rende orgogliosi del nostro paese e del nostro porto che hanno suscitato la curiosità e l’interesse del comandante di tutta l’area del Nord Italia. Ho colto con piacere la curiosità dell’ammiraglio che, oltre a voler conoscere la storia del nostro paese, ha voluto vedere di persona come funzionano e si gestiscono le Porte Vinciane che, per la loro peculiarità e per le caratteristiche di Cesenatico, definiscono in modo molto chiaro la collaborazione continua e quotidiana che avviene tra la Capitaneria di porto, il Comune e la marineria con tutte le attività ad essa collegate.”

Si unisce al Sindaco, il plauso del comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo, Di Donna: "Esprimo profonda soddisfazione per le parole di apprezzamento, di vicinanza e stima per la professionalità, l'impegno, la dedizione ed il quotidiano sacrificio espresse dall’Ammiraglio nel corso della visita istituzionale che rappresenta un valore aggiunto per l’intera comunità marittima e non solo. È compito della Guardia Costiera, autentico punto di riferimento per la sicurezza in mare e sul litorale, accompagnare le attività del porto ed assecondare il suo percorso di crescita che può riqualificare anche da un punto di vista economico l’intero territorio. La visita dell’ammiraglio conferisce prestigio al nostro porto ed esprime quella costante collaborazione istituzione con la Marina Militare di cui il Corpo delle Capitanerie di Porto rappresenta un trait d’union per la maggior vicinanza alla componente marittima territoriale ponendosi quotidianamente al servizio della collettività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento