menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Romagna e tradizioni, a Cesenatico si elegge il "Vino del Tribuno" 2015

Il riconoscimento viene conferito alle aziende vitivinicole romagnole che hanno partecipato al concorso e che hanno superato il giudizio delle Commissioni tecniche di degustazione che hanno operato con assaggi alla cieca

Il vino romagnolo di qualità sarà al centro di un appuntamento in programma a Cesenatico domenica a partire dalle ore 9.30 al Grand Hotel (Piazza Costa 1). La giornata organizzata dal Tribunato di Romagna ha in programma un convegno sul vino e, a seguire, la cerimonia di premiazione dell’edizione 2015 del concorso enologico “Vino del Tribuno”.

Intervengono al convegno: il Primo Tribuno Franco Albertini e il Sindaco di Cesenatico Roberto Buda, che porteranno i loro saluti; Carlo Pirazzoli e Alessandro Palmieri dell’ Università di Bologna che interverranno su “Economia e gestione delle imprese vitivinicole romagnole”; Gianfranco Bolognesi, noto enogastronomo e ristoratore che parlerà di “Vino e territorio: inizio del Tribunato e rivoluzione enogastronomica nel periodo 1960-1980”. Concluderà il convegno Giordano Zinzani, Presidente del Consorzio Vini di Romagna, con una relazione sul “Valore del brand e la promozione del marchio dei vini Romagnoli”.

Al termine del convegno prenderà vita la cerimonia di consegna degli Attestati di Merito e di Gran Merito del “Vino del Tribuno”, riconoscimento che viene conferito alle aziende vitivinicole romagnole che hanno partecipato al concorso e che hanno superato il giudizio delle Commissioni tecniche di degustazione (4 separate, ognuna delle quali formata da sommelier, enologi, tribuni e giornalisti esperti del settore), che si sono riunite a fine maggio per gli assaggi alla cieca (ossia senza conoscere i nomi delle cantine, ma solo la tipologia dei vini) suddividendosi gli oltre 80 campioni pervenuti da tutta la Romagna, dalla provincia di Rimini all’imolese (Castel San Pietro – Ozzano).


Il concorso si svolge sotto il patrocinio del Ministero delle politiche Agricole Alimentari e Forestali, dell’Associazione Enologi Enotecnici Italiani-Sezione Romagna, dell’Associazione Italiana Sommelier-Sezione Romagna e del Consorzio Vini di Romagna. Il Tribunato di Romagna è un’Associazione senza fini di lucro (fondata nel 1967 su impulso di Alteo Dolcini e del giornalista Max David) che ha per scopo l’affermazione e la salvaguardia del patrimonio culturale e delle tradizioni romagnole, nonché la valorizzazione dei prodotti tipici del territorio, a partire proprio dal vino. Il convegno e la cerimonia di premiazione del “Vino del Tribuno” sono aperti al pubblico e a ingresso gratuito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento