Ambiente

Vincolo dei due mandati per i vertici del Canale emiliano-romagnolo

Approvato lo Statuto del Consorzio di Bonifica del Canale Emiliano-Romagnolo

Vincolo del doppio mandato per presidente e vice. Voto a scrutinio segreto solo se è garantita riservatezza e non modificabilità del voto (cioè avviene in presenza). Disco verde dell'Assemblea legislativa alla modifica dello Statuto del Consorzio di Bonifica del Canale Emiliano-Romagnolo. La riforma, tra le altre cose, prevede che il voto a scrutinio segreto possa avvenire solo se è garantita riservatezza e non modificabilità del voto (cioè avviene in presenza), mentre per quanto riguarda l’ineleggibilità dei delegati si passa da due a tre anni dalla data del pensionamento e per le competenze del comitato amministrativo si aggiunge la possibilità di accordi di cooperazione e programma per sviluppare progetti con le pubbliche amministrazioni. Un nuovo articolo prevede, inoltre, che il presidente del Cer possa invitare al comitato amministrativo chi ha interessi nel Consorzio, ma senza diritto di voto. Anche qui sarà in vigore il vincolo del doppio mandato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vincolo dei due mandati per i vertici del Canale emiliano-romagnolo
CesenaToday è in caricamento