Il Comune vuole la villa confiscata alla criminalità: "Sarà la casa del volontariato"

L’Amministrazione comunale ha indicato la volontà di acquisire il bene per assegnarlo ad associazioni di volontariato attive nell’ambito della protezione civile e della tutela dell’ambiente e del territorio

Una villetta di ampie dimensioni, costruita vicino alla zona artigianale di Torre del Moro, con annessi 5000 metri quadrati di terreno. Sono queste le caratteristiche dell’immobile, confiscato dall’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, che potrebbe entrare a far parte del patrimonio del Comune di Cesena L’Amministrazione Comunale, infatti, ha presentato una manifestazione di interesse per farsi affidare il fabbricato.

Nello specifico, nella sua manifestazione di interesse, l’Amministrazione comunale ha indicato la volontà di acquisire il bene per assegnarlo ad associazioni di volontariato attive nell’ambito della protezione civile e della tutela dell’ambiente e del territorio. “Siamo stati interpellati dalla stessa Agenzia Nazionale – spiegano il sindaco Paolo Lucchi e il vicesindaco Carlo Battistini – che ha invitato il Comune, ma anche il Demanio, la Regione, la Provincia, a manifestare l’eventuale interesse per questo immobile, indicando il progetto di utilizzo e le finalità cui destinare il bene”.

“A dir la verità – proseguono sindaco e vicesindaco – la prima reazione di fronte a questa richiesta è stata di preoccupazione: la presenza a Cesena di un bene confiscato ci impensierisce non poco, perché ci mostra quanto sia concreto anche nella nostra realtà il rischio di possibili infiltrazioni, e ci conferma di quanto sia indispensabile operare ogni soluzione utile a garantire la sicurezza nel nostro territorio e la presenza delle forze dell’ordine. Al tempo stesso, però, abbiamo considerato fin da subito che sarebbe molto positivo per il Comune poter contare su quell’edificio, in modo da poterlo mettere al servizio della comunità, utilizzandolo per attività di  interesse generale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento