menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viale Abruzzi, arriva il senso unico e la corsia preferenziale per i bus

Una corsia preferenziale per i bus, l'istituzione del senso unico, nuova organizzazione della sosta: sono le principali novità che stanno per entrare in vigore in viale Abruzzi. "Questa soluzione - ricordano il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore alla Mobilità Maura Miserocchi - è scaturita dopo un lungo e partecipato confronto"

Una corsia preferenziale per i bus, l’istituzione del senso unico, nuova organizzazione della sosta: sono  le principali novità che stanno per entrare in vigore in viale Abruzzi. “Questa soluzione – ricordano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alla Mobilità Maura Miserocchi – è scaturita dopo un lungo e partecipato confronto, partito oltre un anno e mezzo fa e che ha coinvolto i residenti e le attività della zona e il Quartiere Fiorenzuola, a cominciare dal suo Presidente Gianni Ceredi. Anzi, è stata proprio la maggioranza dei cittadini a sollecitarla a più riprese, fino all’ultimo incontro pubblico del 9 marzo scorso, con l’obiettivo  di alleggerire il traffico lungo questa via”.
 
Ecco, nel dettaglio, gli interventi eseguiti in viale Abruzzi. E’ stata realizzata una corsia bus (che potrà essere utilizzata anche da biciclette, taxi e persone invalide), sul lato sud, con direzione di marcia dalla rotonda Stadio alla rotonda Maiella (incrocio con via Lucania). L’altra corsia (sul lato nord) è destinata al traffico dei mezzi ordinari, che potranno percorrere la strada solo in senso opposto a quello dei bus (cioè in direzione Stadio).
Per quanto riguarda la sosta, sul lato sud, nel tratto da via Fratelli Spazzoli a via Piemonte, sono stati realizzati  15 posti auto longitudinali.
 

“Queste modifiche alla circolazione – specificano Sindaco e Assessore - hanno l’obiettivo di ridistribuire i flussi di traffico sui vari percorsi di “origine e destinazione” presenti nella zona di viale Abruzzi. Proprio perché questi percorsi alternativi non presentano rilevanti diversità di lunghezza e di tempi fra loro, non è stato possibile fare efficaci simulazioni sui diversi flussi di traffico determinati dalla nuova corsia bus. Per questo,  il nuovo assetto ha un carattere sperimentale di sei mesi: durante questo periodo saranno monitorati gli effetti prodotti sulle strade e i percorsi circostanti, e al termine si valuterà se confermare o modificare l’intervento della corsia bus. Anche nel caso di eventuali cambiamenti non ci saranno problemi particolari, dal momento che per introdurre queste modifiche sono state realizzate solo opere di segnaletica verticale e orizzontale, di limitato importo”.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Cesena usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Un importante alleato in tempi di Coronavirus: il saturimetro

Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento