rotate-mobile
Cronaca Bagno di Romagna

Viabilità alternativa alla E45, ora i sindaci scrivono al ministro: "Strada chiusa, ancora nessun finanziamento"

Nuova richiesta di intervento al Ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini da parte dei Sindaci dei Comuni dell’Unione Valle Savio. Il tema è ancora quello della 'Ex 3bis Tiberina'

Nuova richiesta di intervento al Ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini da parte dei Sindaci dei Comuni dell’Unione Valle Savio. Dopo l’incontro di sabato scorso nella Ex 3bis Tiberina, i Sindaci di Bagno di Romagna, Cesena, Verghereto, Sarsina, Montiano e Mercato-Saraceno hanno inviato una lettera al Ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini, per chiedere il finanziamento delle opere di riqualificazione di quel tratto di strada alternativa alla E45 interdetto al traffico da oltre 20 anni.

"In vista della prossima approvazione dei decreti c.d. “Omnibus o Milleproroghe” – fa sapere il Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini – abbiamo chiesto al Ministro Giovannini di impegnarsi ad inserire lo stanziamento delle risorse necessarie alla riqualificazione della Ex 3bis Tiberina, così dando seguito coerentemente agli impegni istituzionali assunti nei confronti di Regioni, Comuni ed intere comunità rappresentate. Ci risulta infatti che con due emendamenti all’ultima Legge Finanziaria di recente approvazione era stato previsto un finanziamento complessivo di 42 milioni di euro per il ripristino definitivo di quell’arteria, che tuttavia non è stato recepito in sede finale.   E’ stato invece accolto un Ordine del Giorno che impegna il Governo nel reperire i fondi necessari per il ripristino della Ex 3bis Tiberina. E’ un impegno prettamente politico e più debole di quello di un emendamento, ma che mette il Governo di fronte alla responsabilità di dover dar seguito ai propri impegni. Impegni – ricorda Marco Baccini – che sono ben conosciuti a tutti i livelli politici da ben 3 anni, durante i quali sono stati confermati in occasione di tutti gli incontri ai quali abbiamo partecipato con parlamentari, Ministri, Vice-Ministri, Sottosegretari, di ogni parte politica e di ciascun Governo, senza tuttavia essere seguiti da alcun risultato tangibile, se non quello che ci troviamo allo stato di fatto iniziale. Strada chiusa. Nessun finanziamento. Nessun atto". 

Conclude Baccini: "Per dar maggior forza alla nostra richiesta, abbiamo inviato la lettera anche a tutti parlamentari della circoscrizione della Romagna ed ai consiglieri regionali, con la richiesta  di sostenere fattivamente questa iniziativa". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità alternativa alla E45, ora i sindaci scrivono al ministro: "Strada chiusa, ancora nessun finanziamento"

CesenaToday è in caricamento