Cronaca Cervese Nord / Via Cesare Battisti

Via Cesare Battisti, ecco le proposte per il rilancio

Il secondo incontro con all'ordine del giorno il lancio di via Cesare Battisti è stato giovedì in Comune; in un paio di ore, nel piatto sono state messe diverse proposte

Il secondo incontro con all'ordine del giorno il lancio di via Cesare Battisti è stato giovedì in Comune; in un paio di ore, nel piatto sono state messe diverse proposte. Presenti associazioni di categoria, l'assessore Matteo Marchi e alcuni commercianti della via; nessun passo indietro da palazzo Albornoz che ha confermato l'appoggio morale e soprattutto economico al sostegno delle iniziative scelte dai commercianti: circa un terzo della spesa complessiva. C'è chi punta su tornei di burraco e bridge a luglio e agosto, ma forse si può fare di meglio che stare seduti nella via nei mesi più caldi dell'anno.

C'è chi ha proposto concerti all'aperto nei venerdì di giugno e luglio in corrispondenza di alcuni locali della via; generi musicali diversi per stuzzicare l'udito di persone differenti. Poi c'è chi ha proposto di replicare le serate di cinema all'aperto che avevano caratterizzato piazzetta Amendola e chi strizza l'occhio a bambini e famiglie. Collegandosi ai giardini di Serravalle si ipotizza di creare laboratori adatti ai più piccoli con pitture, letture di fiabe e laboratori di ceramica sfruttando anche dei gonfiabili.

E visto che proprio via Cesare Battisti è “graffiata” dalle ruote degli skaters, non è mancato chi ha individuato nella via il posto per iniziative ed eventi ad hoc. Confartigianato invece ha giocato d'anticipo con il suo asso nella manica, il temporary store; ha messo in tavola le sue carte: si parla di fine aprile, il 28, per un evento legato alle acconciature, a maggio (si pensa il 17 o il 24) a tutto gas con la presentazione della Vespa Piaggio edizione limitata proseguendo con eventi legati alla pasta e alle tele stampate. Anche il Comune ha avanzato le sue idee tra cui spiccano gli artisti di strada, esposizioni dell'Adac, gruppi di lettura e un contest fotografico con premiazioni.

La lista dei desideri conta anche un faro sul mondo del vintage con un festival che porti in città anche un motoraduno di Lambrette. Ma pare che ci sia un pollice verso: quello sulla tassa del suolo pubblico. Al momento nessun taglio, esenzione o sconto che dir si voglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Cesare Battisti, ecco le proposte per il rilancio
CesenaToday è in caricamento