Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Verghereto 'off limits' per i non residenti, Baccini: "Un po' di delusione, per noi come cugini"

E' polemica sull'ordinanza che vieta una serie di attività ai non residenti: "In piena emergenza sanitaria abbiamo accolto i cittadini del Comune di Verghereto nel nostro Comune per tutte le occorrenze quotidiane" 

Fa discutere l'ordinanza del Comune di Verghereto che vieta ai non residenti una serie di attività sul territorio comunale, con misure adottate allo scopo di contenimento dei contagi da Covid-19. L'ordinanza del sindaco Enrico Salvi ha infatti vietato ai non residenti a Verghereto l'attività sportiva e motoria all’interno del territorio del Comune stesso. Tra le attività off limits rientrano anche l’escursionismo, il ciclismo, l’equitazione, la raccolta dei funghi e la caccia. 

Interpellato sul divieto di accedere la territorio del Comune di Verghereto, il Sindaco di Bagno di Romagna, che si è premurato di comunicare il provvedimento restrittivo ai propri cittadini per  evitare che si trovassero in situazioni spiacevoli di irregolarità, commenta: "Si tratta di una restrizione adottata da un Sindaco e quindi da rispettare. Se Salvi ha ritenuto di adottare tale divieto, avrà condiviso la scelta con i suoi cittadini e quindi non possiamo che rispettare la decisione. Quale Sindaco del Comune confinante, mi sento però di non riuscire a condividerne in pieno la portata e gli scopi effettivi del provvedimento, al di là del fondamento giuridico dello stesso. In rappresentanza della nostra Comunità non nego un po' di malumore e di sentimento di delusione". 

Baccini ricorda che "in piena emergenza sanitaria, ovvero quando il rischio contagio era altissimo, abbiamo accolto i cittadini del Comune di Verghereto -  che vogliamo considerare cugini e affini - nel nostro Comune per tutte le occorrenze quotidiane legate ai servizi bancari, postali, alle farmacie, alla spesa, vedersi esclusi per attività peraltro individuali a rischio contenuto lascia un po' perplessità ed amarezza. Peraltro abbiamo appreso del provvedimento grazie ad una chat di ciclisti, senza alcune preventiva informazione. Per di più, se il rischio da tutelare è veramente quello sanitario, allora non vedo perchè non sia stato disposto ai cittadini del Comune limitrofo di non uscire dai confini comunali. Gli stessi rischi che potrebbero far ingresso nel Comune di Verghereto da esterni, potrebbero portarli i cittadini stessi che lavorano fuori confine e si spostano quotidianamente per le incombenze della vita quotidiana. Per esempio domani quando ripartirà il mercato alimentare a San Piero, che generalmente è oggetto di numerose frequentazioni da parte dei cittadini confinanti".

"Noi ci riteniamo una comunità aperta - conclude il sindaco di Bagno di Romagna - che crede nella maturità e nella responsabilità dei nostri cittadini così come quelli di Verghereto e degli altri comuni vicini, con i quali si intersecano rapporti di rispetto, di parentela o di consolidate tradizioni e continueremo ad accoglierli con calore e uguaglianza, anche perchè in questo momento è necessario creare opportunità a tutti i piccoli operatori che stanno cercando di aprire le serrande, verso i quali un'ordinanza di quel tipo creerebbe ulteriori disagi oltre quelli che stanno già vivendo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verghereto 'off limits' per i non residenti, Baccini: "Un po' di delusione, per noi come cugini"

CesenaToday è in caricamento