rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Verghereto

Verghereto, "Aperta a gruppi e famiglie, ecco come è nata la Casa del Sole"

Don Daniele Bosi: "Nella casa, e nel parco adiacente, si sente un’aria di tranquillità, silenzio e pace"

"Una casa aperta a gruppi e famiglie, si chiederà un onesto compenso per le spese, conveniente rispetto ai prezzi comuni". Don Daniele Bosi racconta come è nata la Casa del Sole, a Corneto di Verghereto.

"Tutto ha inizio nel mese di febbraio di quest’anno, quando l’ex parroco di Mercato Saraceno, don Alberto Fusai, mi contatta: 'Siete interessati alla mia casa campeggi di Corneto?'. Li per lì mi viene subito in mente la casa, che sapevo essere del sacerdote. Ma l’avevo vista decine di volte solo da fuori, dalla strada, essendo recintata, e mi aveva sempre meravigliato il fatto che ci fosse il cancello automatico. Con alcuni parrocchiani esperti nel settore, accompagnati dal nipote di don Fusai, andammo a vedere dopo qualche giorno la casa. Ed fu amore a prima vista. Il posto panoramico, immerso nel verde e nelle pietre (si chiama appunto la valle di Pietra, dove è anche stato girato un film nel 1991 da Maurizio Zaccaro ed Ermanno Olmi)".

"Decidiamo subito di accettare la proposta - prosegue Don Daniele - e, con i volontari della parrocchia, iniziamo a svolgere i primi urgenti lavori, trattandosi la casa comunque in buono stato. I volontari hanno carteggiato e riverniciato le finestre, diverse delle quali erano state perforate dal picchio. Anche queste giornate di lavoro, compiute da una decina di uomini, sono state occasione per stare insieme e divertirsi lavorando. Poi abbiamo rinnovato totalmente la cucina con fornelli, forno e friggitrice industriale adatti a cucinare per gruppi. Dopo aver fatto una raccolta tra le famiglie, il 2 luglio, dopo aver sgomberato i vecchi letti e materassi e imbiancato tutta la casa, sono stati montati da bravi parrocchiani i nuovi letti con le doghe in legno, ai quali sono stati predisposti nuovi robusti materassi ignifughi secondo le norme vigenti. Abbiamo acquistato 31 nuovi materassi e benefattori ci hanno regalato i letti a castello in ferro".

"Ora la casa si presenta dignitosa e funzionale, adatta ad uscite famigliari o vacanze con giovani o bambini. Nella casa, e nel parco adiacente, si sente un’aria di tranquillità, silenzio e pace che ristora e rigenera il corpo e l’anima".

"La casa è disponibile per gruppi o famiglie anche extra parrocchiali che volessero occuparla, anche solamente per una giornata facendo la grigliata nell’apposito camino esterno o la pizza nel forno a legna esistente. A poche centinaia di metri dalla casa si trova il bellissimo fiume Para, dall’acqua ancora limpida e incontaminata, dove ragazzi e non possono passare ore piacevolissime. A 3  chilometri si trovano le cascate di Alfero, dalla casa è possibile fare diverse escursioni di varia lunghezza e difficoltà", conclude don Daniele. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verghereto, "Aperta a gruppi e famiglie, ecco come è nata la Casa del Sole"

CesenaToday è in caricamento