VeloOk, arrivano a Gambettola le colonnine che fanno rallentare gli automobilisti

La sperimentazione, già in atto in altri Comuni dell’Unione Rubicone e Mare, vuole rappresentare una nuova forma di “dialogo” con gli utenti della strada, volto a ridurre le violazioni alzando il livello di attenzione

Deterrenza come strumento per contrastare gli eccessi di velocità ed educare gli automobilisti ad un comportamento corretto: grazie ai VeloOk l’amministrazione comunale di Gambettola avvierà una sperimentazione nel territorio comunale. Se ne parlerà in un incontro pubblico appositamente convocato per lunedì prossimo alle ore 20.45 nella sala del centro culturale Fellini, in via Mazzini. La sperimentazione, già in atto in altri Comuni dell’Unione Rubicone e Mare, vuole rappresentare una nuova forma di “dialogo” con gli utenti della strada, volto a ridurre le violazioni alzando il livello di attenzione.

I VeloOk sono colonnine arancioni con un paio di fessure che consentono, una volta inserita l'apparecchiatura di rilevazione della velocità, di monitorare i mezzi su entrambi i lati della strada. La loro funzione è principalmente dissuasoria: un'allerta visiva che fa immediatamente buttare l'occhio sul tachimetro e rallentare, collocata su strade già individuate come a rischio per l'eccesso di velocità. Una sorta di “promemoria”, quindi, che tiene alta l'attenzione sul potenziale pericolo. 

“La nostra amministrazione – dichiara il sindaco Roberto Sanulli – continua il proprio impegno per migliorare la sicurezza stradale. Dopo gli interventi già realizzati in via Europa, Via Pascoli e via Montanari, intendiamo sperimentare nuovi sistemi, sulla falsariga di sperimentazioni già in essere in alcuni comuni dell’Unione. Con l’installazione dei VeloOk si  amplifica la percezione del controllo e si porta statisticamente a migliorare i comportamenti, vuole essere un'azione chiara per avvisare gli automobilisti e contrastare gli eccessi in maniera trasparente e non invasiva”. 

“Grazie all'accordo con il promotore del progetto “NoiSicuri” - conclude il sindaco - avvieremo  una prima sperimentazione in alcune strade cittadine, dopo un paio di mesi di test e sulla base degli esiti che ne conseguiranno sceglieremo se e dove collocare stabilmente le torrette”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento