Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

Variazione di bilancio, il Comune 'sblocca' 10 milioni di euro: "Ristori subito, ma anche sguardo al futuro"

"La variazione di bilancio è un'attività che facciamo regolarmente - spiega l'assessore al Bilancio Camillo Acerbi - ma quest'anno ha una portata eccezionale, direi unica"

Straordinaria iniezione di denaro nelle casse comunali cesenati. Oltre ai 6 milioni di euro, rimasti come ordinario avanzo di amministrazione, il Comune quest'anno, nella sua terza variazione di bilancio può contare anche su ulteriori 5 milioni di euro, frutto dei trasferimenti straordinari decretati dal Governo per aiutare gli Enti Locali a far fronte all'emergenza pandemica, ovvero un "avanzo vincolato Covid".

"La variazione di bilancio è un'attività che facciamo regolarmente - spiega l'assessore al Bilancio Camillo Acerbi - ma quest'anno ha una portata eccezionale, direi unica. Per dare un'idea, solitamente le variazioni sono di poche centinaia di migliaia di euro, o, al massimo, di 2 milioni di euro. Quest'anno la variazione relativa al mese di maggio è di 10 milioni di euro: una cifra enorme. Un'iniezione di denaro importante che darà una risposta alle numerose esigenze che si sono create in questo anno di pandemia".

Come detto si tratta della somma dell'ordinario avanzo di amministrazione più i soldi arrivati dallo Stato, a dicembre, per il Covid, che, per legge, sono rimasti bloccati fino ad ora. "È intenzione dell’amministrazione  - spiega l'assessore al Bilancio Acerbi - impiegare fin da subito una gran parte di tali risorse per dare una risposta rapida e incisiva alle esigenze delle attività economiche, ma anche delle famiglie, delle associazioni sportive, culturali e di tutte le realtà del territorio cittadino fortemente provate da questa crisi. Per far sì che tale importante somma di denaro possa dare il massimo frutto, con un giusto bilanciamento fra le varie categorie di destinatari e fra le due finalità di ristoro immediato e di investimenti per una ripresa duratura, evitando interventi a pioggia e non coordinati, è nata l’idea di gestire queste risorse (e quelle che seguiranno nelle prossime variazioni) all’interno di una programmazione ad hoc, un PTRR  “Piano Territoriale di Ripresa e Resilienza” che, sulla falsariga del PNRR nazionale e del NGEU europeo, individui chiaramente le direttrici sulle quali focalizzare gli impegni, garantendo al contempo una visione di insieme e uno strumento di monitoraggio degli obiettivi".

"Cercheremo di dare subito una risposta alle esigenze più immediate - precisa l'assessore - ma senza dimenticare una visione del futuro. Prendendo a prestito un proverbio di Confucio, direi che è importante dare subito un pesce a chi ha fame,  ma è altrettanto importante insegnare a pescare per il futuro. Faccio l'esempio di un negoziante. E' necessario dare ristori immediati ma anche contributi per migliorare la sua performance su internet o trovare nuove strategie per mettere a punto nuove basi. E così per le famiglie, per la scuola, e per l'ambiente".

Le quattro linee di intervento individuate dall'amministrazione e che resteranno tali anche per le successive variazioni di bilancio (ne è prevista un'altra a luglio di circa 3 milioni di euro) sono: sostegno alle attività economiche; sostegno a persone e famiglie, scuola; servizi educativi, formazione professionale, giovani e transizione ecologica, cura della salute e nuove infrastrutture verdi e tecnologiche".

Questi gli interventi

SOSTEGNO ALLE ATTIVITA'

La previsione di esenzioni/agevolazioni su imposte e canoni comunali (es. sconti TARI imprese, esenzioni Cosap, esenzione 2 mensilità locazioni di immobili comunali ad attività economiche, ecc.). Il finanziamento dei bandi per contributi a fondo perduto (es. rifinanziamento bando resilienza, contributi per pubblici esercizi che non possono usufruire di suolo pubblico, ecc.).
L’investimento per interventi e piattaforme per la trasformazione d’impresa, l’innovazione e il trasferimento tecnologico (es. implementazione piattaforma e-commerce cittadino, progetto CesenaLab nell’immobile dell’ex Fricò, ecc.). Il finanziamento di eventi, nuovo arredo urbano ed una più ampia offerta culturale estiva che possa anche favorire una riattivazione della frequentazione del centro storico e dei consumi. Interventi di semplificazione amministrativa, attivazione servizi online, digitalizzazione (es. scansione archivio Edilizia).

SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE

La messa in campo di esenzioni/agevolazioni su imposte e rette comunali (sconti TARI domestica, esenzioni rette scolastiche, sconto rette CSO, ecc.). La realizzazione od il potenziamento strutture a servizio delle famiglie in difficoltà (Emporio Solidale 2.0, Agenzia Famiglia, progetto centrale del fresco invenduto c/o Mercato Ortofrutticolo ecc.). Gli interventi di sostegno all’abitare (ERP, fondi per affitto, ecc.). Le politiche di contrasto al disagio giovanile, anche alla luce dei problemi causati dal Covid (progetto EduCare in Comune, EstateAttivi, finanziamenti rete oratori).

SCUOLA, EDUCAZIONE E GIOVANI

La realizzazione/manutenzione sedi scolastiche (nuova scuola Osservanza/Porta Fiume, manutenzione Scuola Vigne, sistemazione giardini scolastici per attività all’aperto, servizi per nuovo nido Bora). Le nuove dotazioni per le scuole (arredi, ruolo del Comune nel piano regionale per la connettività a banda ultralarga di tutti gli edifici scolastici). L’avvio ed il consolidamento di azioni proattive di contrasto al disagio giovanile.

ECOLOGIA, SALUTE E VERDE

Opere per la realizzazione di piste ciclabili e per la progettazione di infrastrutture per la mobilità in bicicletta (implementazione della Bicipolitana, progettazione della Velostazione). Interventi di efficientamento energetico (numerosi progetti in edifici comunali, scuole, ecc.). Politiche per favorire il TPL (sconti abbonamento scolastico, integrazione tariff e per Parkibus, piano TPL con ideazione di nuove modalità es. a chiamata, ecc.). Investimenti in parchi, giardini e nei boschi urbani. Sostegno allo sport (realizzazione/manutenzione di impianti, sgravi/contributi ad associazioni sportive, promozione dell’attività sportiva).
Progetti di educazione alimentare, raccolta differenziata, cura di sé.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Variazione di bilancio, il Comune 'sblocca' 10 milioni di euro: "Ristori subito, ma anche sguardo al futuro"

CesenaToday è in caricamento