Raid vandalico "scientifico": distrutti numerosi Velo Ok nella notte

Danneggiamenti contro quella o l'altra colonnina si sono verificati in passato, ma mai un'azione sistematica come quella che si è verificata nell'ultima nottata

Foto da Facebook

Un raid vandalico ben pianificato: c'è questo dietro l'azione di ignoti che nella notte tra domenica e lunedì hanno colpito numerose colonnine di postazioni Velo Ok nei territori di Savignano, Gatteo e Gambettola. Vengono comunemente definiti “autovelox”, ma in realtà sono colonnine arancioni vuote in cui a turno viene posizionato un autovelox mobile sotto la supervisione della Polizia Municipale, che provede alla constazione immediata della contravvenzione (non è quindi un 'tutor' o un autovelox fisso). Con la loro istallazione si è fortemente ridimensionata la velocità con cui certe strade vengono attraversate.

Eppure, nonostante i benefici per la sicurezza stradale, non a tutti piace, in particolare chi si è trovato multato perché superava i limiti di velocità. Danneggiamenti contro quella o l'altra colonnina si sono verificato in passato, ma mai un'azione sistematica come quella che si è verificata nell'ultima nottata. Ad essere finite sotto i colpi dei vandali sono state diverse postazioni di Savignano (in via Rio Salto, e via della Resistenza), ma anche di Gambettola (in via Montanari). Uno o più vandali, quindi, ha girato per diverse aree del Rubicone per compiere un danneggiamento sistematico e “scientifico”, anche con l'utilizzo di attrezzi, come si evince dal fatto che i tagli delle colonnine sono avvenuti di netto, con strumentazioni quali seghe.

Insomma, non calci e pugni per “sfogo” o la colonnina ribaltata a terra, comunque non giustificabile, ma un'opera di danneggiamento di beni pubblici molto certosina. Sono state già avviate le indagini. Da parte sua il sindaco di Savignano Filippo Giovannini spiega che nonostante i due danneggiamenti nel suo comune ne arriveranno presto altri quattro (in via Portazza e via Fiumicino San Mauro). Sulla stessa linea anche il sindaco di Gambettola Roberto Sanulli: "Tra qualche giorno ne sarà riposizionato uno nuovo, non ci facciamo certo intimidire da queste azioni. Anzi, ci rafforza nella convinzione di essere nel giusto e di aumentarne il numero. Dove sono stati messi è fortemente diminuita la velocità dei mezzi in transito e dai residenti in strade trafficate continuano a pervenirci richieste per metterne ancora".

velo ok vandalizzato-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

Torna su
CesenaToday è in caricamento