Vagava senza meta annebbiata da psicofarmaci, inseguita dalla polizia in A14

Intuendo che la conducente non potesse essere pienamente lucida la polizia ha chiesto rinforzi disponendo altre due pattuglie prima del casello di Faenza allo scopo di circondare l'auto

Momenti di paura nella notte tra mercoledì e giovedì in autostrada verso le 2 quando è stata segnalata alla centrale di polizia una Ford Ka che da Rimini si dirigeva verso Bologna al centro della carreggiata, viaggiando a meno di 40 km all'ora causando pericolo. Il mezzo è stato raggiunto da una pattuglia della sottosezione Polizia Stradale di Forlì all'altezza del casello di Valle del Rubicone. E' stato intimato l'alt ma la donna che era alla guida ha aumentato l'andatura cercando di fuggire.

E' partito così inseguimento durante il quale gli agenti più volte hanno imposto l'alt. Intuendo che la conducente non potesse essere pienamente lucida la polizia ha chiesto rinforzi disponendo altre due pattuglie prima del casello di Faenza allo scopo di circondare l'auto e di fermarla in sicurezza senza creare pericoli. Invece subito prima del casello di Forlì l'autovettura inseguita si è bloccata in corsia di marcia. Immediatamente gli agenti hanno circondato la Ford aprendo le portiere e togliendo le chiavi  all'auto invitando la donna a scendere per metterla al sicuro. La donna si è chiusa in un mutismo assoluto, ancorandosi al volante. Gli agenti hanno intuito che la donna , 37enne della provincia di Chieti, potesse essere sotto l'effetto di sostanze psicotrope chiedendo intervento sanitario.

E' stata creata una zona di sicurezza intorno al veicolo con cartelli e segnali luminosi per deviare il traffico ed intanto sono giunte le altre due pattuglie e poco dopo l'automedica ed ambulanza . Il personale sanitario ha sedato immediatamente la donna. I poliziotti hanno trovato poi varie scatole di psicofarmaci che la donna assumeva regolarmente per crisi depressive . E' stata quindi portata con ambulanza all'ospedale di Forlì e ricoverata, mentre telefonicamente sono stati contattati i parenti nella provincia di Chieti tranquillizzandoli dato che la donna si era allontanata senza avvisare e girava senza meta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento