menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Va al parco alla caccia di Pokemon e si "ritrova" a masturbarsi: denunciato

A quel punto sono stati allertati i carabinieri, che sono giunti sul posto con una pattuglia. Ai militari il 21enne non ha saputo dare alcuna spiegazione

Ha spiegato di essere un cacciatore di Pokemon e di trovarsi al parco per riposarsi nel corso della “caccia”. Peccato solo che la sua “tecnica di rilassamento”, sotto un albero del Parco di Levante, a Cesenatico, era quella di masturbarsi in pieno giorno ed esposto a chiunque passasse, tanto che è stato notato e ripreso da una donna che stava passando in strada. Per questo un 21enne di Reggio Emilia è finito denunciato per atti osceni in luogo pubblico.

A quel punto sono stati allertati i carabinieri, che sono giunti sul posto con una pattuglia. Ai militari il 21enne non ha saputo dare alcuna spiegazione, se non che si trovava sotto tensione per il gioco virtuale che sta imperversando nel globo, vale a dire “Pokemon Go”, il gioco in cui si usano gli smartphone e che già in passato ha fatto parlare di sé per le situazioni di pericolo in cui i “cacciatori” si sono infilati per il fatto di tenere lo sguardo fisso sullo schermo del cellulare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento