menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una delle proteste per la chiusura di Piazza della Libertà

Una delle proteste per la chiusura di Piazza della Libertà

Uso non autorizzato dello stemma comunale su Fb? Dopo la diffida, le scuse

Faggiotto si tira fuori anche qualche sassolino dalle scarpe: “Confido infine che la stessa attenta e pronta vigilanza sia stata riservata ai numerosi siti e pagine web che riportano lo stesso stemma oggetto della diffida”

Erano state annunciate e sono state fatte pervenire tempestivamente: sono le scuse di Fabrizio Faggiotto, l'attivista del comitato che lotta contro la chiusura di piazza della Libertà che si è visto recapitare una diffida da parte del Comune per aver utilizzato senza autorizzazione lo stemma del Comune su Facebook.

Spiega lo stesso Faggiotto: "In riferimento alla diffida in oggetto, la cui documentazione che si dichiara allegata non è pervenuta, mi scuso per l'utilizzo non autorizzato dello stemma del Comune di Cesena, che ho prontamente rimosso dall'evento Facebook denominato "Carta Bianca". In qualità di cittadino cesenate credevo di contribuire alla buona riuscita di un evento organizzato dall'amministrazione comunale stessa, e non di arrecare un danno poiché non ritengo di averne fatto un uso "immorale o indegno".

Faggiotto si tira fuori anche qualche sassolino dalle scarpe: “Confido infine che la stessa attenta e pronta vigilanza sia stata riservata ai numerosi siti e pagine web che riportano lo stesso stemma oggetto della diffida”. E in effetti sono numerosi i gruppi su Facebook, ma anche le forme di comunicazione “off line” che finiscono spesso per prendere lo stemma della città per farne un uso non autorizzato dall'ente. E' bene ricordare che lo stemma bianconero del Comune di Cesena può essere inserito in pubblicazioni solo con l'autorizzazione o il patrocinio del Comune, in quanto è di proprietà dell'ente comunale.

E' quanto si era premurato di far sapere, con una diffida formale, il Comune di Cesena a Fabrizio Faggiotto. L'attivista ha usato lo stemma comunale per “condividere” su Facebook un appuntamento di “carta bianca” dedicata al bilancio e al centro storico. Ora l'ha tolto, assecondando così le richieste contenute nella diffida formale che prospettava anche possibili azioni risarcitorie. Sul caso pende anche un'interrogazione del consigliere di Forza Italia Marco Casali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento