Difficilmente si rinuncia alle quattro ruote: in auto per 294 giorni l'anno

In media in Emilia Romagna l’auto viene utilizzata per 289 giorni l’anno (7 giorni in più rispetto al 2015)

Spetta alla provincia di Forlì-Cesena il primato di utilizzo dell’auto per più giorni durante l’anno in Emilia Romagna. E' quanto emerge dai dati dell'Osservatorio UnipolSai, che ha analizzato i dati di circa 3,4 milioni di automobilisti assicurati che hanno installato la scatola nera sulla propria auto. In media in Emilia Romagna l’auto viene utilizzata per 289 giorni l’anno (7 giorni in più rispetto al 2015) con una percorrenza media di 46 chilometri (in linea con il 2015), contro una media nazionale di 290 giorni e una percorrenza media di 43 chilometri giornalieri. In provincia di Forlì-Cesena non si rinuncia all'auto per 294 giorni l'anno. E' di circa 76 minuti la media giornaliera che si trascorrere a bordo.

Altri dati

Mediamente gli emiliani romagnoli trascorrono 1 ora e 20 minuti al giorno in automobile (1 minuto in più rispetto al 2015) ad una velocità media di 34,2 km/h (in linea con il dato del 2015), terzo valore assoluto a livello nazionale, superiore di oltre 5 km/h rispetto alla media nazionale. Spiccano in particolare Ferrara, con una velocità media di 37,2 km/h, e Parma con 35,2 km/h. Un po’ più “faticoso” spostarsi nelle 2 province romagnole di Rimini (29,2 km/h) e Forlì-Cesena (33,7 km/h). Complessivamente un emiliano romagnolo passa 16 giorni (considerando le intere 24 ore) l’anno in automobile rispetto a una media nazionale di 18 giorni.

"I dati dell’Osservatorio evidenziano una regione in cui l’utilizzo dell’auto è particolarmente radicato in tutte le province con chilometraggi significativamente superiori alla media nazionale”, sottolinea Enrico San Pietro di UnipolSai. Così come nel resto d’Italia, il venerdì è il giorno in cui gli emiliani e i romagnoli percorrono più km in auto, mentre il premio di provincia più "nottambula" spetta a Piacenza con il 4,88% dei chilometri complessivi percorsi durante la notte. Bologna è invece quella in cui si utilizza meno l’auto tra mezzanotte e le sei del mattino (4,10% dei km totali, per Forlì-Cesena il 4,48%).

“Nel 2016 è cresciuto notevolmente l’utilizzo dell’auto in Emilia Romagna: gli emiliani l’hanno usata 12 giorni in più rispetto all’anno precedente. In aumento anche i km annui percorsi in regione: circa 420 in più rispetto al 2015. Un incremento che rappresenta un ulteriore indizio della ripresa economica del Paese", afferma Enrico San Pietro, condirettore Generale Assicurativo UnipolSai, a commento dell’Osservatorio UnipolSai sulle abitudini al volante degli italiani nel 2016.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento