Semilibertà ad Occhipinti: "Cesena turbata per le sue vittime"

Il sindaco di Cesena Paolo Lucchi ha scritto al Ministro della Giustizia Paola Severino per renderla partecipe del turbamento suscitato anche a Cesena dalla notizia della semilibertà

Il sindaco di Cesena Paolo Lucchi ha scritto al Ministro della Giustizia Paola Severino per renderla partecipe del turbamento suscitato anche a Cesena dalla notizia della semilibertà concessa dal Tribunale di Sorveglianza di Venezia a Marino Occhipinti, uno dei componenti della banda della Uno bianca. “Qui è ancora ben vivo il ricordo di quella tragica stagione di terrore e di lutto che causò 24 morti e 102 feriti e colpì anche Cesena, con la uccisione di Mirri e Merendi”

Il sindaco ricorda i sanguinosi delitti compiuti e, soprattutto, le vittime cesenati della famigerata banda: Graziano Mirri ed Edoardo Merendi e, sottolineando la sofferenza ancora viva dei familiari auspica che le Istituzioni, nella piena osservanza delle rispettive funzioni, sappiano farsi interpreti di questi sentimenti. Il sindaco ha voluto informare di questa iniziativa la vedova di Graziano Mirri, consegnandole personalmente una copia della lettera.

Ecco il testo: “Gentile Ministro,la notizia che il Tribunale di Sorveglianza di Venezia ha concesso la semilibertà a Marino Occhipinti, già componente della “banda della Uno bianca”, condannato all’ergastolo per omicidio volontario, associazione a delinquere e rapine, ha suscitato anche a Cesena, città di cui ho l’onore di essere il sindaco pro tempore, una profonda impressione.Qui è ancora ben vivo il ricordo di quella tragica stagione di terrore e di lutto che causò 24 morti e 102 feriti e colpì anche Cesena, con la uccisione di Graziano Mirri, titolare di un distributore di carburanti, che si era opposto al loro tentativo di rapina, e con il ferimento di Edoardo Merendi, funzionario di banca, colpito durante una rapina e mai più ripresosi dai colpi subiti. Le sofferenze causate dall’azione di quella banda criminale sono tuttora acute nei familiari delle vittime ma anche nella intera cittadinanza, segnata dalla gratuita ferocia di quelle azioni.Per questo la notizia della concessione della semilibertà a uno dei principali responsabili di quegli eventi impressiona: ci si aspettava e ci si aspetta il massimo di severità. Auspico che le Istituzioni, nella piena osservanza delle rispettive funzioni, sappiano farsi interpreti di questi sentimenti”.



 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento