Cesena universitaria, il sindaco: "Al lavoro per dare le risposte più giuste al sistema"

"La Consulta Universitaria, guidata da Mirco Grammatico, si è dimostrata ancora una volta organismo molto attivo, confermandosi efficace portavoce all’amministrazione delle istanze degli studenti", affermano gli amministratori

Il sindaco Paolo Lucchi e l'assessore Francesca Lucchi commentano gli esiti dell'indagine sui bisogni e sulle necessità degli studenti presentata mercoledì scorso dai rappresentanti della Consulta universitaria. Si tratta, affermano gli amministratori, "di un lavoro di grande importanza e, come amministrazione, nel ringraziarli per l’impegno e la serietà, non possiamo che salutare con soddisfazione gli esiti che ha prodotto. Essi ci dicono che Cesena è consapevole e orgogliosa del suo ruolo di città universitaria, e che la realizzazione del nuovo Campus, ormai avanzata in alcune sue parti, sta creando fermento e grande attesa sia fra gli studenti, che ne saranno prossimi fruitori, sia fra i residenti del quartiere coinvolto dal nuovo insediamento (non a caso, il comitato Zuccherivivo, attraverso il suo rappresentante Ercole Pappalardo, ha partecipato attivamente alla Consulta lo scorso mercoledì, integrando le esigenze degli studenti con quelle dei residenti), sia in tutta la città, che da tempo segue con interesse lo sviluppo del progetto".

"La Consulta Universitaria, guidata da Mirco Grammatico, si è dimostrata ancora una volta organismo molto attivo, confermandosi efficace portavoce all’amministrazione delle istanze degli studenti, che attraverso la compilazione del questionario hanno manifestato esigenze, peculiarità e aspettative a tutto tondo sui temi di loro interesse, rendendoli parte attiva di una città sempre più universitaria - continuano il sindaco e l'assessore -. L’indagine svolta, di rilevante rappresentatività, con oltre 1000 studenti che hanno risposto – vale a dire, circa il 22% della popolazione universitaria cesenate - sarà ora la base per un confronto a più livelli, che coinvolgerà l’amministrazione, ma anche il sistema universitario dell’Alma Mater".

"Il compito prioritario sarà di definire in modo sinergico le soluzioni più idonee per servizi destinati al nuovo Campus (quali la mobilità o la connessione alla rete Wi-Fi ad alta velocità) - chiosano -. Ma, parallelamente, si punterà a mantenere alti standard su temi fondamentali, come quello degli affitti, per il quale si sono già registrati risultati particolarmente positivi, dimostrando che già ora i servizi presenti sul territorio rispecchiano le aspettative e le esigenze espresse dalla popolazione studentesca".

"Questo lavoro, che sarà portato avanti nei prossimi mesi, sarà fondamentale per dare le risposte più giuste al sistema universitario cesenate, che si presenta in continua crescita. I dati presentati dal Rettore Francesco Ubertini in termini di immatricolazioni, per il nuovo anno accademico, dimostrano come Cesena si collochi in un trend sempre più positivo, sia per numeri di iscritti, sia per corsi ed offerte formative", concludono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento