Unione dei Comuni e organizzazione dei servizi: primo confronto con i sindacati

Prosegue il percorso verso la creazione dell’Unione dei Comuni dell’ambito territoriale Cesena-Valle Savio, che entrerà in funzione a partire dal prossimo primo gennaio

Prosegue il percorso verso la creazione dell’Unione dei Comuni dell’ambito territoriale Cesena-Valle Savio, che entrerà in funzione a partire dal prossimo primo gennaio. Nei giorni scorsi i rappresentati dei sei Comuni coinvolti -  Bagno di Romagna, Cesena, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina e Verghereto – si sono confrontati con le organizzazioni sindacali, incontrando le rappresentanze della categoria Funzione Pubblica e le segreterie confederali.

Nell'incontro è stato illustrato il percorso attivato sin dalle prime delibere di indirizzo, in relazione anche ai percorsi normativi nazionali e regionali di riordino istituzionale ed alle evoluzioni continue in atto. In attesa che lo statuto venga discusso giovedì  da tutti i consigli comunali, i suoi contenuti sono stati a grandi linee anticipati nel corso dell’incontro con i sindacati, e al contempo sono state presentate le quattro funzioni per le quali si prevede la gestione associata da parte di tutti e sei i Comuni: si tratta dei sistemi informativi, dei servizi socio sanitari, Sportello Unico delle attività produttive (Suap) e della Protezione civile.

A questi servizi, Montiano e Verghereto dovranno aggiungere anche tutti gli altri, dal momento che, per le loro dimensioni, ricadono (salvo proroghe dell'ultima ora) nell’obbligo previsto dalla legge per la gestione associata di tutte le funzioni a partire dal primo gennaio. Nel corso dell’incontro, le organizzazioni sindacali  hanno espresso le loro preoccupazioni per l’impatto che il nuovo assetto potrà produrre sia per i lavoratori degli enti coinvolti sia  per l'erogazione dei servizi ai cittadini, pur convenendo che l’avvio dell’Unione potrà rappresentare anche una opportunità di razionalizzazione e miglioramento dei servizi stessi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le sei amministrazioni si sono riservate di valutare attentamente gli effetti sulla struttura organizzativa, sulla base di una analisi dettagliata del processo di gestione associata, volta a individuare le modalità più efficaci per l’erogazione dei servizi comunali sul territorio. In questa successiva fase, in base alle risultanze degli approfondimenti operativi, i Comuni e le rappresentanze sindacali torneranno a incontrarsi per discutere sulla base dei dati raccolti con gli approfondimenti operativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento