Un'app per accompagnare gli anziani al bar: ecco le idee dei giovani dell'Anna Frank

Tra i progetti presentati molti erano focalizzati sul tema del riciclo dei rifiuti e della salvaguardia dell’ambiente

Giovedì mattina, al termine di un percorso di avvicinamento all’imprenditorialità durato alcuni mesi, gli studenti di tre classi (3F, 3G, 3N) dell’Istituto Scuola secondaria di primo grado Via Anna Frank sede di San Giorgio, si sono recati con i loro docenti a Cesenalab. Nei mesi scorsi, infatti, i ragazzi delle tre classi, divisi in gruppi, hanno ideato e sviluppato, attraverso precise fasi, delle idee imprenditoriali. Il percorso, nel dettaglio, è stato così strutturato: gli alunni hanno prima cercato di individuare problemi o situazioni che necessitassero di una soluzione concreta; in seguito hanno pensato a come risolvere il problema con un servizio o prodotto innovativo; quindi hanno creato un progetto delineando le caratteristiche della loro invenzione. Acuni ne hanno realizzato un prototipo, altri hanno fatto un video simulandone il funzionamento; successivamente hanno cercato di capire come si potrebbe immettere sul mercato il loro progetto, a quali costi e chi potrebbero esserne i clienti. Infine hanno realizzato una presentazione e, proprio a Cesenalab, hanno avuto la possibilità di esporla in un vero acceleratore di startup; 

Dario Maio, presidente del Comitato Direttivo di Cesenalab, commenta così la giornata: “Qui ogni giorno lavoriamo con i giovani, affiancandoli nella crescita dei loro progetti. Incontrare questi ragazzi e collaborare con le scuole, per noi è molto importante per diffondere la cultura imprenditoriale. Esercizi come questo permettono agli studenti di imparare nozioni importanti e mettersi in gioco, parlando in pubblico e presentando i propri progetti. È anche grazie ad esperienze simili che si acquisisce la consapevolezza di come spesso aziende, piccole o grandi che siano, possano nascere da soluzioni semplici ed intuizioni che risolvano problemi quotidiani.”

Tra i progetti presentati molti erano focalizzati sul tema del riciclo dei rifiuti e della salvaguardia dell’ambiente: cassonetti intelligenti che permettano di selezionare gli scarti e robot in grado di raccogliere cartacce e pulire le aree verdi. Molti anche i progetti sul tema della compagnia: app che mettono in contatto giovani ed anziani per condividere tempo ed esigenze quali essere accompagnati al bar o a fare una passeggiata. Tante anche le idee legate al mondo degli animali domestici, per curarli o per evitare l’abbandono. Poi sistemi per trovare mostre e musei, sistemi che impediscano di telefonare alla guida, produzione di elettricità dal vento, o sistemi per individuare le perdite di gas in casa, o per consegnare la spesa a casa impiegando persone disoccupate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento