rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca Savignano sul Rubicone

Una tappa del Giro partirà da Savignano: "Un orgoglio". Sale la febbre ed il Ponte Romano si colora di rosa

Il Giro d’Italia partirà dalla Regione Abruzzo. Le squadre partecipanti sono 22, 176 i corridori, 21 tappe tra le quali la Savignano-Cesena, domenica 14 maggio, nella seconda settimana delle tre del giro

 A 100 giorni dal 106° Giro d’Italia, in programma dal 6 al 28 maggio 2023, ieri – 26 gennaio – l’Italia si è colorata di rosa e anche il Ponte Romano sul Rubicone ha potuto mostrare tutta la sua maestosità, illuminato con il colore della corsa che mostra al mondo la grande bellezza del Paese. Panorami mozzafiato, città storiche, meraviglie naturali: il Giro è una corsa fra le bellezze d’Italia ammirate all’estero, ed esprime la passione contagiosa di un Paese che si apre al mondo, per raccontare la propria storia attraverso le emozioni del ciclismo. Anche Savignano sul Rubicone, città di tappa, farà parte di questo incredibile viaggio su due ruote che ieri, giovedì 26 gennaio, a 100 giorni esatti dall’inizio, ha visto illuminati i monumenti e i luoghi simbolo delle città di tappa, fra i quali il Ponte Romano.

Evocativo e imponente, da vedere, il Ponte Romano che sovrasta il fiume Rubicone è stato eretto nel I secolo d.C. Ricostruito con i pezzi originali dopo gli eventi bellici del 1944, insieme a Giulio Cesare e al Rubicone, il ponte rappresenta ancora oggi il simbolo di una vicenda comune, immortalata nella poesia di Dante e di Pascoli, nella prosa del Boccaccio, dai tanti viaggiatori che ne hanno lasciato testimonianza nei loro racconti. A ridosso del ponte si erge una statua di Giulio Cesare, copia di quella presente in Campidoglio. Il monumento è il primo dei luoghi cittadini che di qui al grande giorno saranno abbelliti e mostrati al pubblico che potrà cogliere l’occasione per conoscerne le caratteristiche e la storia.

Il Giro d’Italia partirà dalla Regione Abruzzo. Le squadre partecipanti sono 22, 176 i corridori, 21 tappe tra le quali la Savignano-Cesena, domenica 14 maggio, nella seconda settimana delle tre del giro. Quella di Savignano sul Rubicone è la tappa numero 9, una cronometro interamente piatta, per specialisti, che da Savignano al Rubicone porterà a Cesena, con arrivo al Technogym Village, dopo 33,6 km di percorso. La partenza da Savignano è prevista nelle prime ore del pomeriggio.

In vista dell’organizzazione di quella che sarà per tutta la città una giornata memorabile, la prima nella storia del Giro in cui le rive del Rubicone ospiteranno una tappa (fino ad oggi Savignano era stata lambita dal passaggio del giro), è stato istituito un “Comitato di tappa” formato da tecnici e personale del Comune di Savignano sul Rubicone che si rapporterà con la cittadinanza, e in particolare le associazioni e le realtà che saranno coinvolte nelle operazioni di preparazione e organizzazione dell’evento per la parte tecnica ma anche comunicativa e di eventi. Il Comitato, già operativo, si rapporta direttamente con l’organizzazione del Giro d’Italia con cui è già in costante contatto.

“Una grande occasione, unica e straordinaria. Chiamiamo a raccolta tutta la comunità a seguire questo bellissimo momento – affermano il Sindaco Filippo Giovannini e il Vicesindaco Nicola Dellapasqua -. Vedremo sfilare da vicino i campioni del ciclismo per una tappa molto particolare, una cronometro, baricentrica, importantissima. Un orgoglio per la nostra città che dalle rive del Rubicone si trova nel cuore degli eventi più importanti del Distretto sportivo romagnolo, a pochi giorni dalla 9 Colli, sotto gli occhi delle televisioni e dei media non solo nostri ma di tutto il mondo”.

IL GIRO D’ITALIA

Nato nel 1909 con La Gazzetta dello Sport, oggi il Giro d’Italia rappresenta una delle tre corse di ciclismo a tappe su strada più importanti al mondo e uno degli eventi sportivi più seguiti a livello internazionale.

Patrimonio italiano unico e imperdibile, ha avuto il merito di unificare il Paese e intessere il territorio con i propri valori: passione, sacrificio, rispetto, storia e tradizione, modernità e innovazione, divertimento e responsabilità sociale. Dal 1931 la Maglia rosa è il simbolo del primato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una tappa del Giro partirà da Savignano: "Un orgoglio". Sale la febbre ed il Ponte Romano si colora di rosa

CesenaToday è in caricamento