Una mostra per non dimenticare l'orrore dello Shoah, "La porteremo anche nelle scuole"

L'iniziativa organizzata da Anffas in occasione della Giornata Internazionale della Memoria che si celebra domenica

Piccola,  ma densa di un grande significato di storia e di dolore la mostra ” Ricordiamo - Perchè non accada più” allestita dall' Anffas (Associazione famiglie di persone con disabilità) di Cesena presso il centro commerciale Montefiore. L'esposizione, composta da trentuno pannelli più un filmato ricco di interviste di storici e filmati d'epoca, è stata realizzata nell'occasione della “Giornata Internazionale della Memoria”  che si celebra domenica 27 gennaio e sarà visibile da oggi fino a quel giorno.

 Nella mattinata conclusiva, alle ore 10, si terrà un momento di riflessione con la partecipazione delle autorità comunali e di rappresentanti Anpi (Associazione Nazionale Partigiani italiani). I pannelli tracciano il percorso, dagli anni venti del secolo scorso fino al termine della seconda guerra mondiale, dell'evoluzione del rapporto medico – sociale - politico realizzato in Germania tra i cosiddetti “normali” e coloro che oggi chiamiamo “diversamente abili” che confluirà durante l'epoca Nazista nel loro sterminio con una eutanasia dolorosa realizzata anche attraverso dolorosissime pratiche mediche e che porteranno l'estensione del crimine dai bambini fino agli adulti omosessuali, disabili, malati,  avversari politici. 

Il grande omicidio nascerà da un progetto che, nella mente malata dei cultori della razza pura, prende il nome di “Aktion T4”. In nome della perfetta razza ariana e del risparmio di risorse economiche fu una sorta di mostruosa  prova generale di quella che andrà sotto il nome di “Shoah” e porterà la morte a oltre trecentomila persone tra bambini e adulti.  Il visitatore nei pannelli ripercorrerà cronologicamente i tragici eventi dagli iniziali studi pseudoscientifici sulla razza e l' evoluzione umana fino agli orrori finali ampiamente dimostrati con immagini e didascalie. “Una mostra che noi dell'Anffas – dice Matteo Modigliani consigliere dell'Anffas – abbiamo realizzato insieme al filmato  una decina di anni fa e oggi la riproponiamo, anche per cinquantennale della nostra presenza a Cesena, come momento di ricordo qui all'interno del Montefiore. Abbiamo intenzione di portarla nelle scuole della provincia e realizzare, grazie ai lavori degli studenti, un convegno a maggio di quest'anno. Vogliamo tenere vivo il ricordo di quegli eventi perchè non possano più ripetersi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento