rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca

Una merenda festosa conclusiva dei centri estivi comunali, hanno partecipato 580 bambini

“La bellezza e l’importanza dei centri estivi didattici – commenta l’Assessora Labruzzo – la si coglie realmente vivendo una giornata con tutti i protagonisti di questa splendida avventura"

I centri estivi comunali danno appuntamento al prossimo anno. Con la merenda festosa di domani e dunque in vista di agosto, gli otto organizzati in 16 sezioni della scuola dell’infanzia presso le scuole Fiorita, Mulini, San Mauro, Ippodromo e Vigne Parco e 11 sezioni di Nido distribuite tra i plessi scolastici Vigne Parco, Mulini e Ippodromo terminano - per il 2022 - la loro esperienza. Per l’occasione l’Assessora ai Servizi per la Famiglia e la Persona Carmelina Labruzzo in questi giorni ha fatto visita ai 580 bambini e bambine iscritti ringraziando le coordinatrici pedagogiche e tutto il personale impiegato in questo percorso avviato a fine giugno.

“La bellezza e l’importanza dei centri estivi didattici – commenta l’Assessora Labruzzo – la si coglie realmente vivendo una giornata con tutti i protagonisti di questa splendida avventura. Organizzati per divertire e intrattenere i bambini da uno a sei anni, questi centri sono una preziosa occasione di crescita e formazione ma anche un’opportunità per i tanti genitori che devono conciliare i tempi lavorativi con i non pochi impegni familiari. A questo proposito, mi preme ringraziare tutte le educatrici e il personale comunale che hanno contribuito alla buona riuscita di questa esperienza di comunità. Tutti i bambini, anche grazie alle attività didattiche proposte, hanno potuto recuperare la piena dimensione del gioco e delle relazioni godendo dei nostri giardini”.

Tra esperienze di gioco ed educazione in mezzo a piante e animali, e anche attività sportive e ludico/artistiche, tra pittura, ascolto dei suoni della natura e disegno, i bambini e le bambine hanno frequentato i centri estivi a partire dal 2 luglio. Dal lunedì al venerdì, dalle 7,30 alle 16,30, i centri hanno coinvolto 64 insegnanti, 6 per i piccoli utenti con disabilità, 27 ausiliari e 7 cuochi. Ai Centri estivi comunali, a cui il Comune ha destinato 689 mila euro in riferimento al 2022 e 2023, si aggiungono tutti i centri privati accreditati: 39 presenti a Cesena e ulteriori 8 nei restanti comuni della Valle del Savio (Bagno di Romagna, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina e Verghereto).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una merenda festosa conclusiva dei centri estivi comunali, hanno partecipato 580 bambini

CesenaToday è in caricamento