Una fontana con due opere di Fioravanti, al Comune piace l'idea: "Simbolo della cultura cittadina"

La proposta di realizzare la fontana in Piazza Almerici arriva dall'associazione Zaccagnini, che ricorda l'artista cesenate

L’Associazione Zaccagnini ricorderà  il settimo anniversario della scomparsa dell’artista cesenate Ilario Fioravanti. Mercoledì ci sarà un incontro alle 17,15 nella sala Lignea della Biblioteca Malatestiana in cui verrà presentata la proposta di realizzare una fontana in Piazza Almerici,  con due opere bronzee di  Fioravanti: il “Bambino che gioca con le rane”  e  “I musicanti di Brema”.  Su questa proposta l’Amministrazizone comunale ha già manifestato il proprio gradimento con una lettera a firma del Sindaco Paolo Lucchi e degli assessori Christian Castorri e Maura Miserocchi.

"Ci pare - scrivono il sindaco e i due assessori - che l'idea di collocare, nell'ambito del progetto di riqualificazione definito 'tre Piazze', una fontana, corredata da due opere di Ilario Fioravanti, nello spazio che fronteggia Palazzo Almerici, offra una grande opportunità di valorizzazione dell'intera riqualificazione delle piazze Almerici, Bufalini e Fabbri, il cui progetto, come certo ricorderete, è stato approvato dalla Giunta nel marzo 2018. Dopo la fase di gara, si giungerà alla aggiudicazione alla ditta vincitrice durante il 2019. In questo modo entro la fine del 2019, la nuova Amministrazione comunale potrà avviare i lavori di riqualificazione, la cui conclusione è prevista per la fine del 2021. Nel frattempo andrà anche redatto ed approvato dalla Soprintendenza il progetto di scavi archeologici che interesseranno l'intera area. Tutto ciò per confermare come la vostra proposta sia opportuna e sia giunta nei tempi giusti". 

"Tra l'altro ricorderete - proseguono nella lettera Lucchi, Miserocchi e Castorri - come nella stessa area sia ormai concluso il recupero di Palazzo Bufalini, così come è già nei fatti quello, con il terzo lotto, della Biblioteca Malatestiana. Tutto ciò, per chiarire come la riqualificazione di quel quadrante così importante del nostro centro storico, sia non più una indicazione di volontà, come è stato a lungo, sulla base delle sollecitazioni di tati cesenati, ma ormai un fatto, al quale è giusto aggiungere quanti più elementi identitari della nostra storia cittadina e della sua cultura". 

"E, poiché Ilario Fioravanti (al quale già nelle prossime settimane sarà dedicato un prezioso spazio espositivo pubblico, concordato con la famiglia) rappresenta certamente uno degli uomini simbolo della nostra cultura cittadina, l'opera che proponete di collocare nell'ambito delle tre Piazze, ci pare rispondere esattamente e virtuosamente a questo criterio di valorizzazione collettiva". 
"Per questo, - concludono sindaco e assesori - vi confermiamo che, passando alla futura Amministrazione comunale le consegne della riqualificazione, indicheremo la vostra proposta come una volontà anche nostra, con l'obiettivo di prevedere la collocazione della fontana nell'ambito della riqualificazione i cui lavori sono ormai imminenti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento