Una conferenza e un concerto per non dimenticare, Cesena si prepara al Giorno della Memoria

Tante le iniziative in programma per commemorare l'anniversario dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz

Ancora una volta i bambini delle scuole elementari Munari di S. Egidio e “Collodi” di Villachiaviche e il gruppo musicale dei Siman Tov saranno i protagonisti della cerimonia ufficiale con cui Cesena celebrerà il Giorno della Memoria.

Quest’anno, visto che il 27 gennaio è una domenica, l’iniziativa è stata anticipata alla mattinata di sabato 26 gennaio, nell’anniversario dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz.

L’appuntamento è alle ore 11 in piazza Bufalini, alla presenza delle autorità civili e militari. In scaletta letture e azioni sceniche a cura degli scolari di S. Egidio e Villachiaviche e alcuni brani di musica klezmer eseguiti dai Siman Tov, a cui seguirà l’intervento del Sindaco Paolo Lucchi. Poi ci si sposterà in piazza Almerici dove sarà posta una corona d’alloro sulla lapide del Palazzo del Ridotto dedicata ai concittadini ebrei deportati tra il 1943 e il 1944: Bernard Brumer, Elena Brumer-Rosenbau, Anna Forti, Elda Forti, Lina Forti, Lucia Forti, Diana Iacchia, Dina Iacchia, Amalia Saralvo Levi, Giorgio Saralvo, Mario Saralvo. 

Domenica, anniversario dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, sono due gli eventi in programma a Cesena.  
Alle ore 10.30, nella Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana sarà presentato il libro “Militari ebrei in Romagna. Tra grande guerra e leggi razziali” di Alberto Gagliardo. A introdurre l’incontro e a dialogare con l’autore ci sarà la giornalista Elide Giordani.
Il libro ricostruisce la storia dei soldati ebrei, loro militanza patriottica e la loro espulsione (vero e proprio tradimento dello Stato nei loro confronti), inquadrandole dalla prospettiva regionale della Romagna. Questo punto di vista ravvicinato restituisce più a fondo quei dettagli umani che, oltre che essere un pietoso risarcimento per le sofferenze patite, sanno sempre illuminare l’intero quadro di cui essi sono una parte.

Invece, alle ore 21, al Teatro Bonci, andrà in scena il concerto per il Giorno della Memoria, con il maestro Filippo Maria Bressan (uno dei più innovativi e interessanti direttori della nuova scuola italiana) che dirigerà l’Orchestra del Conservatorio “Bruno Maderna” di Cesena e l’Orchestra Sinfonica “Maderna” di Forlì. In programma l’esecuzione di “Cime romagnole” di Cappelli e la Sinfonia n. 1 in re maggiore di Mahler.

Il Comune ricorda, inoltre, che fino a domenica, è in programmazione al San Biagio il capolavoro  di Steven Spielberg “Schindler’s List”, tornato sul grande schermo in versione restaurata a 25 anni dalla prima uscita. Sempre fino a domenica si potrà visitare al Centro commerciale Montefiore la mostra “Perché non accada mai più. Ricordiamo” organizzata da Anffas  Cesena con il patrocinio del Comune, dedicata allo sterminio di oltre 300.000 disabili e malati di mente da parte dei nazisti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento