rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca Centro  / via papa giovanni XXIII

Un pezzo di Vesuvio dietro al duomo di Cesena, l'osteria: "Sopravvissuti ai lavori in piazza e al covid, grazie alla passione"

L'Osteria Malatesta, infatti, ha aperto il 17 gennaio 2017, nel pieno dei lavori della piazza, e dopo tre anni ha dovuto affrontare le chiusure per il covid. "Vivere solo del locale non sarebbe stato possibile"

Sono riusciti a sopravvivere sia agli interminabili lavori di piazza della Libertà che a una pandemia mondiale. Ora possono festeggiare i sei anni di attività con la consapevolezza che nulla potrà ostacolare il loro futuro. Stiamo parlando dei due soci che gestiscono l'Osteria Malatesta Cucina tipica napoletana, in via papa Giovanni XXIII, Stefano Marsilio e lo chef Nazareno Coppola. "E' stata dura e non ce l'avremmo fatta se non avessimo avuto qualche altra occupazione - spiegano i due soci - ma un grazie lo dobbiamo anche ai clienti rimasti fedeli e quelli che abbiamo conquistato nel tempo. Grazie a loro abbiamo avuto voglia e forza di andare avanti".

L'Osteria Malatesta, infatti, ha aperto il 17 gennaio 2017, nel pieno dei lavori della piazza, e dopo tre anni ha dovuto affrontare le chiusure per il covid. "Vivere solo del locale non sarebbe stato possibile - continua Marsilio - Quindi abbiamo dovuto trovare altri sostentamenti la mattina. Io lavoro in qualche esercizio di ristorazione mentre Nazareno insegna all'Alberghiero di Cervia. Potevamo chiudere ma la passione per la ristorazione è fortissima e ci ha spinto a fare sacrifici. Abbiamo deciso di lavorare tutto il fine settimana, e i clienti non mancano mai. Diverso per il martedì e il mercoledì sera dove, invece, penso non ci sia il pienone in nessun ristorante della città. Per questo se qualcuno volesse apprezzare la buona e autentica cucina napoletana in tranquillità può venire a trovarci proprio in quelle due sere".

Alcuni piatti, già sin dall'inizio, erano improntati alla cucina campana ma ora, all'Osteria Malatesta, si assaggiano solo ricette napoletane tra cui carne e pesce, come i paccheri ai polipetti, i babà, la pastiera e le sfogliatelle artigianali. Il pane cafone e la mozzarella di bufala arrivano freschi tre giorni alla settimana. Chi vuole, in negozio, può anche acquistare i prodotti campani ma fermandosi a mangiare al tavolo la certezza è che tutto sia cucinato sul momento con prodotti e ricette originali: un pezzetto di sole del Vesuvio proprio dietro al Duomo di Cesena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un pezzo di Vesuvio dietro al duomo di Cesena, l'osteria: "Sopravvissuti ai lavori in piazza e al covid, grazie alla passione"

CesenaToday è in caricamento