Cronaca Mercato Saraceno

Un nuovo furgoncino per l’Associazione Amici di Casa Insieme

Il furgoncino servirà all’Associazione per la piena realizzazione del progetto "Benessere e Alzheimer nella Valle del Savio"

Un nuovo automezzo per l’Associazione Amici di Casa Insieme grazie al Progetto Carta Etica di UniCredit. Un progetto che si alimenta attraverso l’UniCreditCard Flexia Etica, carta di credito che, senza alcun costo aggiuntivo per il cliente, destina il 2 per mille di ogni spesa effettuata ad un fondo  destinato ad iniziative e progetti di solidarietà sociale. Un segno concreto di come UniCredit sia una banca vicina anche alle istanze sociali del territorio.  

MOVIMENTI - Il furgoncino servirà all’Associazione per la piena realizzazione del progetto "Benessere e Alzheimer nella Valle del Savio": lo scopo è di realizzare su questo territorio una comunità accogliente, migliorando la qualità della vita delle persone affette dalla malattia di Alzheimer e altre forme di demenza, fornendo un adeguato sostegno ai loro familiari ed assistenti. Il nuovo autoveicolo contribuirà a facilitare la partecipazione degli anziani alle attività, contrastandone l’isolamento; gli spostamenti degli operatori tra le diverse iniziative che l’Associazione propone sull’intera vallata; e il miglioramento della qualità di vita degli utenti e delle loro famiglie.

IL PROGETTO - Il progetto mira a potenziare e sviluppare una serie di interventi dell’Associazione Amici di Casa Insieme nella Vallata, come l’Alzheimer Caffè di Mercato Saraceno, il Progetto Convivium di Sarsina, I Laboratori RiattivaMente - interventi finalizzati a contrastare la malattia, dove le persone con demenza insieme ai loro familiari o assistenti possano trovare supporto, condivisione, informazione, stimolazione e svago. Il presidente dell'Associazione, Stefano Montalti, ringrazia ufficialmente UniCredit per questa opportunità e per il contributo ricevuto grazie al progetto Carta Etica, individuando un partner di grande sensibilità.

LA DEMENZA - La demenza è una sindrome che porta ad un deterioramento progressivo nella memoria, nel pensiero, nel comportamento e nella capacità di svolgere le attività quotidiane. La malattia di Alzheimer è la causa più comune di demenza e può contribuire al 60-70% dei casi (circa 1 milione i malati in Italia). La demenza è una delle principali cause di disabilità e dipendenza tra gli anziani in tutto il mondo. Ha un impatto fisico, psicologico, sociale ed economico non solo per le persone che ne soffrono, ma anche per chi li assiste. Sebbene non vi siano trattamenti farmacologici risolutivi, un insieme integrato di interventi condotti in modo continuativo può indurre un sostanziale miglioramento della qualità di vita del paziente e dei suoi familiari e, spesso, può rallentare la progressione dei sintomi.

PUNTO DI RIFERIMENTO - Amici di Casa Insieme rappresenta un punto di riferimento sul territorio cesenate e nella Valle del Savio per il supporto ai malati di Alzheimer e ai loro familiari, operando in stretta connessione con i Servizi del territorio ed in collaborazione con altre associazioni ed enti del privato sociale, in un’ottica di rete e di integrazione. Attraverso il nuovo automezzo sarà possibile rendere più fruibili le diverse iniziative dell'Associazione e di allargare sempre più la partecipazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un nuovo furgoncino per l’Associazione Amici di Casa Insieme

CesenaToday è in caricamento