menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un monumento a Ruggero Pascoli nel 150esimo della morte

L'opera, un mosaico ispirato alle suggestioni dei famosi versi del poeta, in particolare a Cavalla Storna e X Agosto, sarà dunque collocato lungo la Via Emilia di fronte alla Villa di Gualdo, nel territorio comunale di Longiano, proprio dove si consumò il delitto.

E’ stato definito uno degli omicidi più celebri, uno dei primi assassinii impuniti della nostra storia. È il delitto di Ruggero Pascoli, padre del poeta, avvenuto il 10 agosto del 1867 che ispirò la celebre “Cavalla storna” di Giovanni Pascoli. A ricordo di questa tragica morte, di cui quest'anno ricorre il 150° anniversario, l'Accademia Pascolianadi San Mauro Pascoli ha promosso un'importante iniziativa, collocando nel luogo esatto in cui avvenne l'omicidio di Ruggero, un monumento commemorativo realizzato dagli allievi dell'Accademia delle Belle Arti di Ravenna. L'opera, un mosaico ispirato alle suggestioni dei famosi versi del poeta, in particolare a Cavalla Storna e X Agosto, sarà dunque collocato lungo la Via Emilia di fronte alla Villa di Gualdo, nel territorio comunale di Longiano, proprio dove si consumò il delitto. L'inaugurazione è prevista per giovedì alle 18, quando il monumento sarà svelato al pubblico.

“L'iniziativa, promossa dall'Accademia Pascoliana in collaborazione con il Comune di San Mauro Pascoli, i comuni di Longiano e Sogliano al Rubicone, - spiega il vice presidente dell'Accademia Pascoliana Piero Maroni - ha avuto inizio quando Vittoria Fuzzi, Presidente del Rotary Club Galvani di Bologna, manifestò l’intenzione di contribuire alla realizzazione di qualcosa di significativo per onorare la memoria pascoliana, incontrando quindi la necessità dell'Accademia di segnalare il luogo dell'omicidio. Con il coinvolgimento del Rotary Club del Rubicone e col contributo di Comuni, Enti, Associazioni e privati cittadini si è affidata quindi la realizzazione dell’opera all’Accademia di Belle Arti di Ravenna e così, lungo la via Emilia, nel luogo in cui uno sparo mise fine alla vita di un uomo, si potrà avere, magari solo per un attimo, il senso inesplicabile dell’umana condizione e del valore immortale della grande poesia pascoliana”.

“Per San Mauro, ma in generale per il territorio del Rubicone si tratta di un'iniziativa importante – commenta il sindaco Luciana Garbuglia – anzitutto per la bellezza dell'opera realizzata, per cui mi complimento con gli allievi dell'Accademia delle Belle Arti, e poi per il valore simbolico del monumento che ci ricorda come i luoghi e gli eventi, anche quelli più tragici, siano in grado di essere tradotti in poesia, che è vita, e allo stesso tempo come i nostri territori possano ancora esprimere la potenza dei versi, della letteratura, dell'arte e degli autori che hanno ispirato. Ringrazio infine l'Accademia Pascoliana e gli enti sostenitori perché anche questa iniziativa rientra nel percorso di valorizzazione e divulgazione dell'opera e della vita di Giovanni Pascoli”.

Il Mosaico - L’intento è stato quello di cogliere le suggestioni delle poesie La cavalla storna e X Agosto con un progetto di respiro contemporaneo, più consono alle dinamiche delle nuove generazioni. Tra le varie proposte è stato scelto un lavoro stilizzato, raffigurante la cavallina storna di profilo, frutto di varie elaborazioni. La cavalla ha lo sguardo rivolto all’indietro, in una progressiva disgregazione dell’immagine di cui il medium mosaico è specifico. Ad accentuare il senso della storia e della morte è la ruota del calesse, identificabile come ciclo del tempo e disgregazione della vita spezzata. Un lembo di cielo stellato di tramonto circonda la cavalla, che osserva disperata dalle pupille fisse l’accaduto, testimone del tragico evento. I colori vivaci e disseminati tra le forme esaltano i contrasti e aprono a una nuova speranza. Gli studenti dell’Accademia di Ravenna del corso del prof. Enzo Tinarelli che hanno realizzato il mosaico sono: Bombonati Sara, Collinelli Giona, Dehghani Parisa, Folli Isotta, Gaetta Deborah, Gobbo Claudia, Gonzalez Andrea V., Iurato Daniela, Liu Jing, Matronola Emanuele, Saitta Francesca, Shajoo Jaleh, Tamburro Daniele, Zani Martina. Progettista e coordinatore lavori. Ing. Raffaello Della Motta.

E' stato realizzato con il contributo di Sammauroindustria, Neri Longiano, Rita Trebbi Ghinelli, R.P. Grassi San Mauro Pascoli, Italia Nostra San Mauro Pascoli, Ass. I Sempra Zovan San Mauro Pascoli, Caseificiio Pascoli, Maria Rosa Galeotti, Giovanni Merighi, Luca Piscaglia, Amm.ne comunale di Gatteo. Gli enti sostenitori dell'Accademia Pascoliana sono il Ministero dei beni e delle attività cultutrali; Romagna Banca; Rimini Banca; e Calzaturificio Casadei.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento