Un libro per omaggiare le terre di Romagna, Credit Agricole: "Vogliamo restare qui per sempre"

Il volume “Rimini e Cesena. La Romagna dei Malatesta” è stato presentato nella sede cesenate della banca

Un omaggio alle Terre di Romagna e alla sua storia da parte del Gruppo Bancario Credit Agricole che un anno fa ha rilevato le Casse di Risparmio di Cesena e quella di  Rimini. Per i tipi di uno dei più prestigiosi editori di libri storici – artistici, Franco Maria Ricci, è stato pubblicato, da parte della banca francese, il volume “Rimini e Cesena. La Romagna dei Malatesta” che svela la bellezza di questa parte della regione con testi firmati dai più grandi esperti del settore come Antonio Paolucci, Rosita Copioli e Silvia Ronkey.

Il volume è stato presentato  presso la sede di Cesena da Ariberto Fassati,  presidente del Credit Agricole Italia, Massimo Tripuzzi, direttore regionale, Guido Pedrelli, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio e  la partecipazione di Edoardo Pepino, del gruppo editoriale di Franco Maria Ricci e di una autrice, la poetessa e scrittrice riccionese Rosita Copioli. Il volume verrà offerto a tutti i migliori clienti, alle istituzioni e sarà in vendita al prezzo trentotto euro per i correntisti  e di settanta euro per il pubblico. L'occasione è stata anche importante perchè il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio, Guido Pedrelli, ha dichiarato che è in corso una sinergia tra Comune, Fondazione e la banca francese per mantenere i dipinti, proprietà della vecchia Cassa di Risparmio ed ora capitale del Credit Agricole, a Cesena valorizzando così la pinacoteca a beneficio di tutta la citta'.

“Le città dove operiamo – ha detto il presidente del gruppo finanziario Ariberto Fassati – diventano fondamentali per noi che rappresentiamo il mondo del lavoro ed in particolare, come sottolinea la nostra dicitura, l'agricoltura. Credit Agricole è una delle prime dieci banche al mondo, il rating in Francia e' il più alto rispetto a tutte le  altre banche, in Italia è il secondo anche perchè complessivamente la valutazione del sistema Italia è inferiore a quello francese. Pubblicare un volume sui Malatesta per noi ha significato omaggiare una terra importante dove  noi come banca intendiamo restare per sempre. Chiudiamo a Cesena e Rimini un anno finanziario molto positivo e ci aspettiamo grandi progressi per il futuro. I nostri quindicimila  dipendenti hanno ritrovato l'orgoglio del passato dopo anni difficili”.

Edoardo Pepino e Rosita Copioli hanno evidenziato come i Malatesta sono stati il collante dello sviluppo di Cesena e Rimini. I due fratelli figli della stessa madre, cosa non scontata nel medioevo, Sigismondo a Rimini e Domenico Novello a Cesena non andarono sempre d'accordo, anzi si parla di un complotto del riminese di uccidere il fratello nel 1453, tuttavia la loro importanza storica e l'operato realizzato  hanno significato un asse importante tra le due citta'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento