Cronaca

Un Kid's drive-in con i bambini che creano le macchinine, Martina e Brenda esportano il format 

Domenica sera, all'Albero degli Stracci, nel giardino Nkosi Johnson di Case Finali, Martina Fiuzzi e Brenda Casadei hanno acceso i motori ai piccoli partecipanti del MarbreBlond Kid's drive-in

Domenica sera, all'Albero degli Stracci, nel giardino Nkosi Johnson di Case Finali, Martina Fiuzzi e Brenda Casadei hanno acceso i motori ai piccoli partecipanti del MarbreBlond Kid's drive-in. Si tratta del cinema all'aperto nelle macchinine, tra le rivelazioni di Green City Cesena 2020.

Le due ragazze, che esattamente un anno fa hanno firmato il patto di co-progettazione con il Comune di Cesena, hanno iniziato ad organizzare iniziative didattico-artistiche per bambini, e sono oggi fondatrici dell'associazione di promozione sociale MarbreBlond DidArt, pienamente operativa dall'autunno presso il MarbreAtelier, un incubatore di idee per una educazione inclusiva che le due cesenati apriranno in centro storico a Cesena.

Per le due cesenati, rispettivamente storica dell'arte e pedagogista, quello passato è stato un anno importante, dalla vittoria del bando StartIdeaup! promosso da Casa Bufalini, fino all'approdo su Rai Gulp nel programma televisivo La Banda dei Fuoriclasse, per il quale tengono tutte le settimane lezioni di didattica dell'arte in diretta dal MarbreMuseum.

Nell'appuntamento andato in scena domenica con il Kid's drive-in i bambini non solo hanno guardato un film d'animazione (Zootropolis), sotto le stelle, fingendosi automobilisti, ma hanno avuto la possibilità di essere costruttori, artisti e spettatori. Infatti i bambini hanno prodotto da soli lo strumento del loro intrattenimento. All'arrivo al parco infatti sono stati dotati di un apposito kit e hanno dato sfogo alla loro creatività. Un gioco libero ma strutturato che ha avuto inizio con la consegna al bambino di un foglio di cartone fustellato, avente forma e grafica di una macchina, ed una scatolina di cartone contenente gli accessori per il montaggio, due pennarelli prodotti con plastica riciclata e la brochure illustrativa del progetto che ne racconta la genesi pedagogica.

marbre 1-2-2

Dunque la MarbreCar, la macchinina automontante, prima è stata assemblata dal bambino, e poi trasformata nella propria opera d'arte, ed infine utilizzata come postazione durante la proiezione del film. Il tutto coniugando ancora una volta arte e educazione, come nell'approccio didattico di Bruno Munari e nella visione estetica di Jean Dubuffet. Fantasia, creatività ed immaginazione, intese come facoltà umane che mescolandosi a memoria ed intelligenza, guidano il piccolo alla scoperta del mondo. Questo appare evidente nell'occasione concessa ai piccoli di dare un'anima alla macchinina da poco assemblata. Non per ultimo il bambino può disegnarla, colorarla, ricoprirla liberamente di texture con i colori rossi e blu.

Durante l'evento di domenica sera le famiglie sono state accolte alle 19, ed hanno avuto la possibilità di consumare un pic-nic sulle coperte grazie ai food-truck presenti. Presente all'evento anche il sindaco Enzo Lattuca che ha aperto la serata con un saluto. Altri MarbreBlond Kid's drive-in allieteranno l'estate romagnola, infatti Martina e Brenda hanno deciso di concedere l'utilizzo del format a realtà pubbliche e private, intenzionate a realizzare manifestazioni d'interesse, serate a tema, o feste private. In questi casi, le ragazze, senza organizzare l'evento, forniranno però i kit delle macchinine permettendo agli interessati di replicare fedelmente ed in autonomia il kid's drive-in. Per informazioni è possibile contattare Martina (348 1515693) e Brenda (334 1227716) mail marbleblond@outlook.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Kid's drive-in con i bambini che creano le macchinine, Martina e Brenda esportano il format 

CesenaToday è in caricamento