menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un Comune a portata di app, nel 2020 sono state 2038 le segnalazioni dei cittadini

Durante tutto il 2020 sono state 2038 le segnalazioni che i cittadini hanno fatto al Comune di Cesenatico, il 66% tramite App

Cesenatico è una città che guarda al futuro e anche la comunicazione tra cittadini e Amministrazione Comunale comincia a diventare sempre di più a portata di smartphone. Durante tutto il 2020 sono state 2038 le segnalazioni che i cittadini hanno fatto al Comune di Cesenatico, il 66% tramite App: è stato questo lo strumento più utilizzato, ancora più del telefono, delle mail e degli appuntamenti allo sportello dell’URP. Un nuovo modo di tenersi in contatto, agile e veloce per entrambe le parti, vicino alle esigenze e al modo di vivere dei più giovani ma facile e intuitivo per tutte le generazioni. Avere sul proprio smartphone la possibilità di comunicare in modo costruttivo i problemi della città è anche un piccolo esperimento di cittadinanza attiva, la possibilità per tutti di dare il proprio contributo. 

I dati

Su 2038 segnalazioni ricevute dal 1 gennaio al 31 dicembre ben 1.354 sono arrivate tramite Comuni-Chiamo. Di queste il 53% (1042) sono state quelle risolte positivamente, mentre il 23% (442) è stato prontamente comunicato alle aziende che gestiscono i vari servizi a cui si riferivano. Le segnalazioni hanno toccati vari argomenti, dalle strade e la gestione rifiuti, le più gettonate, fino al verde pubblico, la segnaletica e anche l’arredo urbano. In media sono stati 25 i giorni impiegati per risolvere positivamente le segnalazioni arrivate via web. 

L’App Comuni-Chiamo è attiva ormai da diversi e può essere utilizzata per segnalare in tempo reale i problemi riscontrati in città: una buca in strada, un lampione mal funzionante, la mancata raccolta della spazzatura, la presenza di animali randagi, un tombino intasato o sfalci d’erba sono solo alcuni esempi di segnalazioni che è possibile fare. In più, Comuni-Chiamo permette al Comune di inserire agevolmente anche le segnalazioni che arrivano tramite telefono, mail o direttamente allo sportello URP. Una volta inserite nel portale, le segnalazioni vengono elaborate dalla piattaforma che attribuisce loro un grado di priorità: in questo modo il Comune saprà esattamente ciò che per i cittadini è più urgente risolvere, risparmiando tempo e risorse, e garantendo un servizio più efficiente e tempestivo.

“Le applicazioni come Comuni-Chiamo e anche la comunicazione sui social network sono una parte importante della società in cui viviamo, ancora di più in questa fase in cui ci è richiesto più distanziamento possibile. Se utilizziamo questi strumenti nel modo giusto rappresentano una risorsa importante, un modo per avvicinare cittadini e amministratori sia nella gestione dei piccoli problemi di tutti i giorni sia nelle comunicazione. La rete è diventato un luogo, un ritrovo e per Cesenatico è fondamentale sfruttarne l’enorme potenzialità”, il commento del Sindaco Gozzoli. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento