Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Processo Pantani, mamma Tonina: "Vogliamo risposte certe"

Il giudice, che deve decidere se archiviare, come chiesto dalla Procura della Repubblica, dopo un anno di indagine coordinate dal procuratore capo Paolo Giovagnoli e una nuova perizia medico scientifica affidata al professor Franco Tagliaro, si è riservato la decisione

Si è tenuta mercoledì mattina, davanti al giudice per le indagini preliminari Vinicio Cantarini, l’udienza dell’inchiesta bis sulla morte di Marco Pantani, stroncato da overdose il 14 febbraio 2004 nella stanza del residence le Rose. Sia mamma Tonina che il suo legale, l'avvocato Antonio De Rensis, hanno espresso la piena fiducia sulla decisione del gip auspicando che l'indagine non venga archiviata alla luce degli interrogativi espressi dalla famiglia del Pirata e descritti nell'esposto che, a luglio 2014, aveva fatto partire l'inchiesta bis.

"Crediamo che ci siano molti sviluppi investigativi da approfondire - ha spiegato De Rensis - e auspichiamo che il giudice accolga la nostra richiesta di non chiudere l'indagine. Vogliamo risposte certe ai dubbi che abbiamo sollevato e non ci accontentiamo di quello che ci è stato detto fino ad ora". "Fino a quando non mi diranno chi è entrato in quella camera - aggiunge mamma Tonina - non sarò in pace. Come madre credo che questo mi sia dovuto e anche i tanti tifosi di Marco vogliono risposte certe. Spero che il giudice abbia capito e vada avanti perchè, come mamma, non posso accettare che tutto si chiuda così. il Procuratore svolge il suo ruolo ma, per me, non ha mai preso in considerazione le novità che abbiamo portato con questa nuova inchiesta". 

Il giudice, che deve decidere se archiviare, come chiesto dalla Procura della Repubblica, dopo un anno di indagine coordinate dal procuratore capo Paolo Giovagnoli e una nuova perizia medico scientifica affidata al professor Franco Tagliaro, si è riservato la decisione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Pantani, mamma Tonina: "Vogliamo risposte certe"

CesenaToday è in caricamento