Ubriaco finisce in un canale, poi se la prende con gli operatori del 118. I sanitari si barricano in ambulanza

Gli agenti della Polizia Municipale hanno trovato gli operatori del 118 chiusi all’interno dell’ambulanza, dove si erano rifugiati

Davvero inconsueta la scena che si è presentata agli occhi della Polizia Municipale nei giorni scorsi, quando è stata chiamata, insieme al 118, in via Melona, dove un veicolo era uscito di strada, rimanendo riverso in un canale di scolo. Al loro arrivo, gli agenti della Polizia Municipale hanno trovato gli operatori del 118 chiusi all’interno dell’ambulanza, dove si erano rifugiati per ripararsi dal comportamento aggressivo e minaccioso dell’automobilista, un cesenate di 43 anni, residente a Cesenatico. E’ apparso subito chiaro che l’uomo si trovava sotto l’effetto dell’alcol; la conferma è arrivata dai successivi accertamenti con l’etilometro, dai quali è risultato un tasso alcolemico quasi 4 volte superiore al limite consentito.

Grazie all’intervento della pattuglia, dopo alcune scaramucce verbali, l’automobilista ha finalmente acconsentito a farsi soccorrere ed è stato trasportato al Pronto Soccorso dell’ospedale Bufalini di Cesena per verificare le sue condizioni. Intanto, però, per lui è scattata una denuncia a piede libero per guida in stato di ebbrezza; inoltre, gli è stata ritirata la patente (che verrà revocata) e gli è stata sequestrata la vettura che verrà confiscata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento