Ubriaco bloccato dopo rocambolesco inseguimento. In caserma sviene e batte la testa

Tutto ha avuto inizio poco dopo le 14.30, quando una pattuglia della Polizia Municipale ha intercettato una "Opel Corsa" che procedeva a zig zag lungo l'arteria

Rocambolesco inseguimento nel primo pomeriggio di martedì per le vie di Cesenatico. Tutto ha avuto inizio poco dopo le 14.30, quando una pattuglia della Polizia Municipale ha intercettato una "Opel Corsa" che procedeva a zig zag lungo l'arteria. Quando i vigili hanno intimato al conducente di fermarsi, quest'ultimo ha schiacciato il piede sull'acceleratore, dileguandosi verso la bretella di immissione nella Statale 16 Adriatica, percorrendo alcune centinaia di metri ad andatura molto pericolosa inseguito dalla pattuglia.

Con alcune rischiose manovre di costrizione, imparate nei recenti addestramenti specialistici, gli agenti sono riusciti però a bloccare il veicolo ed a far scendere l'uomo alla guida, il quale si è mostrato fin da subito  molto aggressivo ed evidentemente parecchio ubriaco. Con l'aiuto di rinforzi di un'altra pattuglia della Polizia Municipale, richiesta dagli agenti e arrivata subito in zona, l'uomo è stato portato al comando, dove il suo comportamento aggressivo, minaccioso e violento, evidentemente dovuto ad uno stato di acutissima intossicazione alcolica, ha fatto sudare agli agenti le classiche "sette camice".

Il protagonista è un 66enne di Bellaria, con numerosi precedenti specifici. L'individuo ha rifiutato di sottoporsi al test etilometrico, per cui gli è stata ritirata la patente e gli è stata sequestrata l'auto. Mentre si trovava in attesa di ricevere copia dei verbali e - sopratutto - si attendeva temporaggiando che la sbornia finisse i suoi effetti più acuti (lasciare l'uomo libero in strada in quelle condizioni, anche a piedi, si è giudicato fosse troppo pericoloso per la sicurezza della circolazione e la sua incolumità).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Improvvisamente l'uomo ha perso i sensi, rovinando a terra battendo il capo sul pavimento. E' stato quindi chiesto l'intervento del 118, che giungeva in pochissimi minuti. Dopo una visita sul posto, il medico ha deciso di sottoporre l'uomo ad accertamenti medici più accurati, e quindi veniva portato al pronto soccorso di Cesena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento