Tutela dei animali e piante protette, dai Carabinieri Forestali 140 controlli e 20mila euro di multe

Sono tre i Nuclei Carabinieri Forestali Cites presenti nella regione Emilia Romagna e si occupano della tutela di animali e vegetali di specie protetta

Sono tre i Nuclei Carabinieri Forestali Cites presenti nella regione Emilia Romagna e si occupano della tutela di animali e vegetali di specie protetta, sia con indagini in attuazione della Convenzione di Washington, sia dell’attività di certificazione per il commercio delle specie riguardanti animali riprodotti in cattività, ma anche zanne ed oggetti in avorio di elefante, articoli in pelle di rettile, tessuti e pellicce pregiati, piante ornamentali, legname e prodotti derivati dal legno.

Oltre a Bologna e Modena, opera anche a Forlì il Nucleo Carabinieri Cites di Forlì-Cesena, competente sulle province di Ravenna, Rimini e Forlì-Cesena. Il nucleo ha effettuato 140 controlli, contestato illeciti amministrativi per un importo superiore a 20.000 euro in applicazione della normativa CITES e della normativa EUTR, volta quest’ultima a contrastare il commercio di legname di origine illegale. Sono stati controllati i parchi tematici presenti nelle province di competenza che detengono animali esotici, i circhi e le aziende che trasformano pellame; i controlli hanno anche riguardato le piante tutelate dalla Convezione di Washigton, in particolare Cactacee, per le riesportazioni extra UE. 

La valorizzazione del ruolo dei Carabinieri a protezione della flora e fauna a rischio di estinzione e del loro impegno a contrasto dei reati ai danni di queste specie è anche il tema del calendario CITES di quest’anno. Le specie “bandiera” presentate nel calendario sono in pericolo di estinzione per fattori molto spesso legati alle attività umane: alimentazione, commercio, collezionismo, ecc.. e rappresentano tasselli importanti della biodiversità del nostro pianeta. Ogni mese, la specie protetta è stata associata ad una specifica attività operativa assicurata dai Carabinieri. Testimonial d’eccezione di quest’anno è Licia Colò, da sempre vicina alle tematiche ambientali

Il traffico di specie selvatiche in via d’estinzione è stimato in 23 miliardi di dollari l’anno. Insieme a quello del legname tropicale, 100 miliardi dollari, è tra i più fiorenti commerci criminali dopo droga, armi ed esseri umani, unitamente a quelli delle opere d’arte e dei beni storico-archeologici. Il Raggruppamento Carabinieri Cites è il reparto competente per l’applicazione in Italia della Convenzione di Washington, svolge attività di certificazione, attraverso il rilascio di circa 70.000 certificati all’anno, esegue una capillare e costante attività di controllo investigativo e di polizia giudiziaria, in applicazione della vigente normativa  con i suoi 35 Nuclei, 11 Distaccamenti in area doganale ed una Sezione Operativa Centrale nell'ambito del Reparto Operativo.

Nell’ambito delle attività di prevenzione e repressione delle condotte illecite compiute ai danni delle specie CITES e di altre specie protette da trattati e convenzioni internazionali i  Carabinieri hanno eseguito più di 5.000 controlli, elevato 211 verbali amministrativi, notificato ai trasgressori  un importo complessivo di circa 1.500.000 euro di sanzioni, hanno inoltre deferito all’Autorità Giudiziaria  232 persone, eseguito  51 perquisizioni e 235 sequestri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Speranza chiama Bonaccini, arriva l'ufficialità: l'Emilia Romagna è zona "gialla"

Torna su
CesenaToday è in caricamento