rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Bagno di Romagna

Autunno da tutto esaurito nel comune termale: "Gli eventi di ottobre hanno esaltato le eccellenze del territorio"

Numeri da tutto esaurito nei week-end” commentano Sindaco ed Assessore al Turismo Ricci. “Numeri ottimi anche per i soggiorni infrasettimanali che hanno visto un buon afflusso di ospiti presso le strutture ricettive del territorio”

L’autunno è sempre di più un periodo di alta stagione per il comune di Bagno di Romagna. Mesi in cui l’esplosione di colori che avvolgono le foreste, con il tipico appuntamento del Fall Foliage, ed i sapori dei prodotti del sottobosco che diventano protagonisti di sagre e menù dei ristoranti, attirano migliaia di persone ogni week-end nella località dell’appennino romagnolo. “Numeri da tutto esaurito nei week-end” commentano Sindaco ed Assessore al Turismo Ricci. “Numeri ottimi anche per i soggiorni infrasettimanali che hanno visto un buon afflusso di ospiti presso le strutture ricettive del territorio”.

Protagonisti del mese di Ottobre sono oramai gli appuntamenti fissi del calendario eventi: il festival letterario di Fuori ConTesto, le tradizionali sagre nei borghi di Selvapiana e Bagno di Romagna a cura delle rispettive Pro Loco, il nuovo appuntamento di Passaggio d’Autunno curato dal rifugio Trappisa, il festival del Fall Foliage, il raduno internazionale del club del lagotto, che attrae partecipanti da tutto il mondo, ed il nuovo appuntamento della Truffle Week a cura del consorzio Natura e Natura.

“Un ricchissimo mese che è diventato capace di esaltare le eccellenze del territorio in tutte le sue peculiarità” continuano Sindaco ed Assessore. “Risultato di anni di lavori di programmazione, promozione ed attrazione di eventi di rilievo internazionali, portato avanti dall’amministrazione comunale e con la stretta collaborazione con gli attori locali”. Un grande plauso va sicuramente poi agli organizzatori di eventi in calendario ed alle Pro Loco del territorio, che hanno saputo attrarre migliaia di avventori ogni week-end del mese, creando un importantissimo volano per tutto il settore commerciale dei borghi stessi. Da non dimenticare l’importate offerta enogastronomica, che esalta tali prodotti tipici della tradizione tosco romagnola, dalle piccole osterie sino ai ristoranti stellati, altri grandi protagonisti dei numeri del territorio. Prese d’assalto tutte le località del comune termale, dai laghi del monte Comero, passando per Acquapartita e Selvapian, sino a raggiungere la valle di Pietrapazza e Strabatenza, vera porta di accesso al Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Il mese di Ottobre va quindi a consolidare una grandissima stagione per il comune termale, già da mesi prima meta di categoria della Regione Emilia Romagna".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autunno da tutto esaurito nel comune termale: "Gli eventi di ottobre hanno esaltato le eccellenze del territorio"

CesenaToday è in caricamento